A- A+
PugliaItalia
Ballottaggi, la notte dei Sindaci. Decaro vince a Bari

Bari – Quel che è certo è che sarà solo il 36,20% degli aventi diritto al voto ad eleggere il prossimo Sindaco del capoluogo pugliese. Una percentuale quasi dimezzata rispetto al 67, 61% del primo turno e tre punti sotto quella del ballottaggio che nel 2009 confermò Michele Emiliano sullo scranno più alto di Palazzo di Città. Se il crollo dell’affluenza avrà travolto in maggior misura i supporters del centrosinistra, più fiduciosi sull’esito finale, o dissuaso i fedelissimi del centrodestra, scoraggiati dai quattordici punti di distacco dagli avversari, lo dirà solo lo spoglio, mentre i Comitati in Via Calefati cominciano ad illuminarsi.

Foto Sasso
 

00.57 - FRANCO LANDELLA (CDX) è IL NUOVO SINDACO DI FOGGIA

00.52 - AL CENTROSINISTRA I MUNICIPI, VINCONO PAPARELLA, SPIZZICO, ACQUAVIVA E MORETTI - Emiliano commenta l'elezione dell'ex assessore: "Abbiamo battuto per la terza volta il centrodestra e Bari, pochi anni fa, era considerata la Bologna nera d'Italia. Antonio dovrà camminare con le proprie gambe e fare la sua strada da solo". 

00.36 - MAGISTRO: "QUALCUNO HA REMATO CONTRO" - Primi commenti dal centrodestra. Mimmo Magistro, leader socialista: ".Decaro sarà il Sindaco di una minoranza di cittadini che si sono recati alle urne e questo renderà più difficile il suo compito perchè dovrà anche recuperare il popolo barese alla vita sociale della città. Di certo ha perso il centrodestra, non Mimmo Di Paola, che ha messo in campo tutto quello che poteva mettere. Quando si opera si possono commettere errori e tutti quelli che hanno cercato di essere utili certamente avranno sbagliato. Non hanno sbagliato - e farebbero bene a restare in silenzio anzichè lasciarsi andare a roboanti dichiarazioni- quanti non si sono schierati o hanno tifato contro. Questi non hanno diritto di parola nell'analisi e nelle riflessioni pur doverose che si dovranno fare. Sappiamo ed abbiamo toccato con mano chi ha lavorato per il partito, chi ha preferito farlo in modo...diciamo anomalo...chi ha fatto finta di lavorare. Con tutto il bene che voglio ad alcuni dirigenti del Ncd è chiaro che l'assenza dell'elemento di spicco dalle manifestazioni pubbliche non ha aiutato la corsa di Di Paola".

00.11 - 306 sezioni scrutinate: 65,02% per Decaro, ormai nuovo Sindaco di Bari, per Di Paola il 34,07% dei voti, mentre la strada viene chiusa al traffico per la calca. A Lucera, intanto, l'uscente Pasquale Dotoli è battuto dal competitor Antonio Tutolo. A Foggia, Landella a 23.182 voti, Marasco segue a 22.791.

00.01 - CEA: "QUALCUNO DOVRA' DIMETTERSI" - Ninni Cea, ex coordinatore delle opposizioni a Palazzo di Città, a testa bassa: "Ora il centrodestra deve aprire una riflessione seria e qualcuno dovrà dare le dimissioni". Bellomo, Movimento Schittulli: "Abbiamo sbagliato il candidato"

23.54 - A 234 sezioni scrutinate, Decaro 65,7%, Di Paola al 34,2%. Da FI, Francesco Paolo Sisto minimizza: "Con questo astensionismo, chi vince sarà solo la persona che sarà arrivata per prima ma non sarà il Sindaco di Bari". Onofrio Introna: "Caduta di stile", replica, mentre cominciano i primi caroselli e si intona il "Popopo" che accompagna la nazionale. Arrivato anche il primo cittadino uscente, Michele Emiliano.

23.46 - A Bari la forbice tra Antonio Decaro e Mimmo Di Paola cresce e si attesta su oltre trenta punti percentuali: i primi 170 seggi segnano il 66,10% per l'esponente democratico e il 33,90% per Di Paola. A Foggia è testa a testra tra il cdx di Franco Landella e il Csx di Augusto Marasco.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
ballottaggisindacobarifoggiaaffluenzaexit pollrisultatidecarodi paola
i blog di affari
Perugia, un “Green Table” per la cultura ambientale del mondo
di Maurizio De Caro
Quando artisti e comunicatori uniti diventano Ambasciatori di Pace
CasaebottegaJalisse
Covid, nuovi varianti in vista: l'emergenza virale è normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.