A- A+
PugliaItalia
Bari, Martina: 'Rendere operativo il Piano nazionale olivicolo'

“Il piano nazionale olivicolo diventa realtà con le Regioni che si apprestano ad approvarlo, perché c'è la necessità di renderlo operativo". Così il ministro delle Politiche agricole e forestali, Maurizio Martina, intervenendo a Bari alla manifestazione 'Le mani dell'Europa nel piatto', organizzata dalla Coldiretti per la difesa del Made in Italy.

IMG 38153
 
“Il piano - spiega Martina - è una risposta per i prossimi anni su tema quantitativo e qualitativo. Questo piano olivicolo lo rivendico con orgoglio. Dobbiamo andare avanti con questa sfida ed anche con quella dei controlli. Noi, lo dico chiaramente, non abbiamo paura dei controlli, nel nostro Paese se ne fanno senza pari rispetto agli altri Paesi. Ho ben chiaro - ha poi aggiunto Martina - sul punto, il tema dell'organizzazione e vi dico che dobbiamo rendere la vita semplice alle imprese e dobbiamo essere durissimi sui controlli”.
 
La Coldiretti ha organizzato la manifestazione anche per protestare contro le modifiche ritenute peggiorative su garanzia e trasparenza dell'etichettatura sull'extravergine in arrivo con il nuovo disegno di legge al vaglio dell'Europarlamento.
 
IMG 38522
 
Intervenendo alla kermesse di Bari con i trattori, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, si è espresso sull'importazione di olio tunisino, spiegando: “Anche sull'olio ho fatto arrabbiare qualche deputato del mio partito. Non ce l'ho con i tunisini, ma mi sono chiesto se in una situazione confusa come quella delle etichette dell'olio dobbiamo proprio aumentare la confusione”.
 
Dal canto suo il presidente della regione Lombardia, Roberto Maroni, ritiene che “Sia stato un grave errore favorire l'import di un prodotto che è tra i prodotti tipici italiani, cioè l'olio, purtroppo così ha deciso l'Europa e purtroppo con il voto di molti parlamentari italiani, molti dei quali lo hanno anche ammesso e si sono poi giustificati, anche dicendo che questo sarebbe servito a mantenere la pace nel Mediterraneo”.
Olivicolo olive3
 
 
“E' un arrampicarsi sui vetri - ha detto Maroni -: la pace nel Mediterraneo si garantisce mantenendo le regole e applicandole, non consentendo che qualcuno venga a casa nostra e danneggi i nostri produttori. A errori così gravi purtroppo l'Europa ci ha abituati - ha sottolineato Maroni - ma noi dobbiamo reagire, denunciando queste cose e facendo di tutto perchè il Parlamento ci ripensi e in qualche misura blocchi la norma, altrimenti poi non possiamo lamentarci se i nostri giovani, ma anche i meno giovani, non trovano lavoro”.
roberto maroni
 

Il presidente della Coldiretti, Roberto Moncalvo, ha sostenuto che “Il recente via libera finale all'accordo, che comprende anche la quota aggiuntiva per l'importazione senza dazi nella Unione Europea di 35.000 tonnellate in più l'anno di olio d'oliva tunisino, è una scelta sbagliata, che non aiuta i produttori tunisini, danneggia quelli italiani e aumenta il rischio delle frodi a danno dei consumatori”.

marcello pittella ape
 

Alla manifestazione ha partecipato anche il presidente della regione Basilicata, Marcello Pittella, che ha affrontato il tema del rilancio dell’agricoltura: “Nessuno può tirarsi indietro. C'è la straordinaria opportunità da consegnare ai cittadini, di scrivere un nuovo tempo per la nostra storia e società. Occorre un approccio adeguato - segnala Pittella - oltre alla corrispondente capacità di guida di un processo complicato. Possiamo recuperare virtuosismo dall'utilizzo della nuova programmazione europea e dobbiamo continuare a dare risposte concrete realizzando, come fatto sino ad oggi, le riforme di sistema necessarie”.

(gelormini@affaritaliani.it)

---------------------------

Pubblicato sul tema: Europa, Olio tunisino Gli scivoloni della politica (di A. Gelormini)

                               L'intervento di Michele Emiliano alla manifestazione di Coldiretti

Tags:
barimartinaemilianomaroniolivicolopianotunisiacoldiretti
i blog di affari
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
Tosare il cane d’estate: una pratica inutile e dannosa
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.