A- A+
PugliaItalia
Bari: polpi, ricci e il volo dei gabbiani

Di questa mia città

Amo il volo dei gabbiani che portano via i pensieri garrendo
e le donne di Barivecchia che li “strascinano” nelle orecchiette sorridendo

Amo focaccia e mortadella con birra alla bottiglia
polpi ricci del marinaio e ragù del macellaio
me piàscene pure le nghiemmerìidde
e le spèzzie ca vènne Marenarìdde

Non amo i venditori abusivi
che appestano l’aria e avvelenano i vivi

Non amo i populisti a buon mercato
che fan l’apologia di reato

E non bozzeche degerì chìdde ca “tàgghiene” nott’e-ddì

… Poi c’è chi guarda il suo brutto riflesso
e rompe lo specchio con piglio da fesso!


 
Signorile3
 

(Vito Signorile)

Tags:
signorilebarigabbianivolopolpiricci
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.