A- A+
PugliaItalia
Biblioteca Prov.le di Foggia Rischio smantellamento

Una nota del Presidente del Gruppo Movimento Schittulli-Area Popolare alla Regione Puglia, Giannicola De Leonardis, sui rischi di chiusura e smantellamento della storica Biblioteca Provinciale di Foggia:
 
“Mentre la legge regionale quadro che avrebbe dovuto completare la riforma Delrio sul riordino delle competenze tra enti territoriali si è rivelata vuota di contenuti e indicazioni concrete, e non ha ancora prodotto alcun seguito, il futuro dei principali contenitori pugliesi finora gestiti dalle Province (biblioteche e musei) e dei loro dipendenti rimane sospeso nel limbo, mentre la maggioranza di centrosinistra continua a non prendere alcuna decisione, nonostante le scadenze si avvicinino pressoché ignorate".

De leonardis Lonigro Di Gioia
 

"Allarmante è in particolare la situazione della ‘Magna Capitana’ di Foggia, 180 anni di storia, 5mila metri quadri l’attuale collocazione, 30mila iscritti e 250mila prestiti solo negli ultimi dieci anni, il cui direttore e i cui dipendenti da un anno ormai lanciano ripetuti e inascoltati appelli per garantirne la sopravvivenza e scongiurarne lo smantellamento, che sarebbe inevitabile con la perdita e il passaggio ad altre funzioni operative e altre amministrazioni degli attuali dipendenti".

"E senza alcuna certezza inerente le risorse necessarie per la continuità e la piena operatività della struttura simbolo della Capitanata, ancora più importante della stessa università, che non possiamo permetterci né di perdere né di vedere ridimensionata o abbandonata al suo destino. Preoccupazioni e incertezze espresse direttamente dai diretti interessati in un recente incontro con gli assessori regionali espressione del territorio, dall’esito tutt’altro che rassicurante".

"E mentre da un lato si parla di turismo e cultura come pilastri per l’identità e la crescita della Puglia e della sua immagine del mondo, dall’altra emergono le profonde contraddizioni di un’amministrazione dalle poche idee, ma confuse. Incapace di affrontare adeguatamente e risolvere un problema di personale e contenitori culturali che si trascina da fin troppo tempo e che il centrosinistra ha volutamente scelto di congelare, per non incorrere in spiacevoli rischi in piena campagna elettorale, per consegnarlo poi a successori indecisi a tutto”.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
bibliotecafoggiarischiosmantellamentode leonardispuglia
i blog di affari
"Unite civilmente, se una delle due morisse a chi va l'eredità?"
di Avv. Violante Di Falco *
De Donno, eroe della medicina democratica che non piaceva ai potenti D. FUSARO
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.