A- A+
PugliaItalia
Bitonto, Cortili Aperti Dimore di Puglia per abitare la storia

Quasi 50 palazzi da scoprire, riscoprire e visitare tra dimore storiche, cortili, giardini e musei. Cinquecento studenti, novelli “Ciceroni”, pronti ad accogliere i visitatori lungo tre itinerari nel centro antico, borgo ottocentesco ed “extramoenia”. Il tutto rigorosamente ad ingresso libero.

Bitonto Cortili Aperti5
 

Sabato 21 (dalle 18 alle 22) e domenica 22 maggio (dalle 10 alle 13 e dalle 16.30 alle 22), Bitonto ospiterà la quarta edizione di “Cortili Aperti”, candidandosi a pieno titolo come la Città a Dimore Storiche diffuse: dove Piùche altrove in Puglia è possible "Abitare la Storia".

La manifestazione, organizzata dall’Associazione Dimore Storiche Italiane e dal Comune di Bitonto, si inserisce nelle “Giornate Nazionali A.D.S.I.”, promosse in tutta Italia, sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo.

"Mi onora che la nostra città sia stata scelta, per il quarto anno di seguito, a rappresentare la Puglia assieme a Lecce per questa grande manifestazione", dichiara il sindaco Michele Abbaticchio, esprimendo tutta la sua soddisfazione. "Stiamo mettendo in campo un grande lavoro di rivalutazione del centro storico e questo weekend - aggiunge - sarà una splendida occasione, una vetrina luminosa, per la nostra città, per mostrare come ci hanno definiti tanti secoli di storia. La manifestazione è entrata nel cuore di tutti: i cittadini diventano protagonisti e turisti nella loro stessa città. Gli studenti diventano soldati pacifici, testimoni dell'amore per Bitonto. Educhiamo alla non inciviltà le generazioni future".

IMG 1306
 

L'iniziativa intende diffondere fra il grande pubblico la conoscenza delle dimore storiche, evidenziando la rilevanza degli edifici privati di importanza storico-artistica tra i beni culturali del nostro Paese.

Per inaugurare l’edizione 2016, il sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, il vicepresidente dell’A.D.S.I. Puglia, Piero Consiglio, l’assessore al Marketing Territoriale, Rocco Mangini, Antonio Marchio De Marinis, consigliere A.D.S.I. Puglia, accoglieranno le istituzioni e le accompagneranno nella passeggiata inaugurale.

BitontoGalleriaNazionaleDellaPuglia
 

È prevista la presenza dell’onorevole Francesco Cariello, del sindaco della Città Metropolitana di Bari, Antonio Decaro, del consigliere del presidente della Regione Puglia, Giovanni Procacci, dei consiglieri regionali Domenico Damascelli e Marco Lacarra e del rettore dell’Università degli Studi di Bari, Antonio Felice Uricchio. La passeggiata si concluderà presso la Galleria Nazionale “Devanna”

Nella “due giorni” si darà la possibilità ai turisti di visitare luoghi che, in quanto privati, non sono sempre accessibili. Attenzione anche al pubblico straniero con le guide in lingua inglese, francese, spagnolo, tedesco, albanese, cinese e arabo, a cura degli studenti e della cooperativa ReArTù.

IMG 1309
 

La ragion d’essere di questa manifestazione, come di tutta l’attività dell’A.D.S.I. trova fondamento nella "consapevolezza che per trasmettere il patrimonio alle generazioni future è indispensabile la tutela degli edifici e relativi giardini storici. Solo così si ottiene il risultato di non perdere la memoria del passato e dell’identità culturale del Paese", spiega il notaio Piero Consiglio, vicepresidente dell’A.D.S.I. Puglia.

L’associazione, membro della Union of European Historic Houses Association, svolge il suo ruolo d’affidataria di beni privati d’interesse pubblico dal 1977 e propone annualmente le “Giornate Nazionali A.D.S.I.” permettendo di "far conoscere questi immobili e rendere merito ai proprietari che, pur senza incentivi, affrontano ingenti costi di manutenzione". A Bitonto la manifestazione si coniuga con la formazione dei ragazzi: "È importante istruire i giovani, gli studenti, a tutelare e proteggere l’inestimabile patrimonio storico-artistico", conclude Consiglio.

IMG 1307
 

Cortili aperti, dunque, è una grande occasione per mostrare sotto la volta del cielo una città – museo: Bitonto è la città pugliese che apre il maggior numero di monumenti tra atri, cortili, giardini, musei, chiese e altri luoghi di particolare interesse artistico.

"È una grande occasione di valorizzazione e promozione della cultura in chiave turistica per la città di Bitonto - spiega l’assessore al Marketing Territoriale, Rino Mangini -. A maggio la città esprime il meglio di sé grazie a Cortili aperti, alla Festa patronale ed al corteo storico. Una città, quindi, ricca di cultura che prova a traguardare il periodo che stiamo vivendo grazie alle sue eccellenze storiche, artistiche e monumentali".

"Grazie a Cortili Aperti - continua l’assessore - si riesce a far collaborare tutti i proprietari delle dimore storiche, illustrate al pubblico dagli studenti delle scuole superiori bitontine. Per il loro impegno, i ragazzi otterranno dei crediti formativi, ma soprattutto verranno nominati “Sentinelle della bellezza”. Questo permetterà loro di avere diritto a sconti, fino al 50%, per tutti gli eventi culturali comunali".

Sindaco e Assessore tengono a precisare che "Per consentire a tutti d’inebriarsi d’arte in sicurezza, fondamentale sarà l’apporto degli uomini del comando della Polizia Municipale che, assieme alle associazioni di volontariato, presiederanno il territorio".

A tal proposito, il centro storico sarà chiuso al traffico. I turisti potranno parcheggiare la loro automobile nel Park & Ride di via Messeni o in piazza Ferdinando II di Borbone e raggiungere il centro con il bus navetta o in bici, grazie al bike sharing assicurato da Velbike.

Dalla centrale piazza Marconi partiranno invece le navette gratuite verso i luoghi dell’itinerario “extramoenia”. E' assicurato, anche quest’anno, il bus gratuito per i residenti nelle frazioni di Palombaio e Mariotto

Bitonto Cortili Aperti cf
 

I dettagli

Saranno tre gli itinerari all’interno della città.

  • Nel centro storico di Bitonto

Palazzo Sylos Sersale, piazza Sylos Sersale 3; Museo Civiltà Contadina, via SS. Medici 7; Chiostro S. Pietro Nuovo, Vico Storto S. Pietro Nuovo 6; Santa Caterina d’Alessandria, via San Rocco 13; Palazzo Cioffrese, via Amedeo 28; Arco Pinto, Corte Pinto ang. via Amedeo 21; Palazzo de Ferraris Regna, piazza Cavour 8; Palazzo Sylos Calò, via G. Rogadeo 14; Episcopio Cattedrale, corte Vescovado 3; Cappella Bove-S. Maria della Pietà, via G. Rogadeo 30; Palazzo Bove, via G. Rogadeo 46; Cappella Rogadeo – S. Anna, via G. Rogadeo, 50; Palazzo Rogadeo, via G. Rogadeo 52; Palazzo Giannone Alitti, piazza Cattedrale 23; Cattedrale di Bitonto, piazza Cattedrale, Cortile San Nicola, piazza Cattedrale 35; Palazzo de Lerma, piazza Cattedrale 34; Palazzo Barone Gentile Sisto, via Robustina 34; Palazzo Albuquerque, via Maggiore 19; Chiesa San Leucio Vecchia, Corte San Leucio; Cappella dei Misteri, via Ambrosi 16; Chiostro S. Domenico, via Ambrosi 10; Palazzo Gentile Labini Sylos, via Ambrosi 42; Casa Martucci Zecca, via Termite 41; Palazzo Bove Planelli, via Termite 17; Palazzo Planelli Sylos, via Planelli 37; Chiesa San Luca, vico San Luca, ang. Via San Luca 44; Palazzo Vulpano, via A. Planelli 51; Casa Santorelli, via V. Rogadeo 35; Giardini Pensili, via F. Aporti 1; Chiesa San Francesco d’Assisi, via F. Aporti 1; Museo Diocesano, via Ferrante Aporti, 15; Teatro Traetta, largo Teatro 17; Torrione Angioino, piazza Marconi 8.

IMG 0184
 
  • Nel borgo ottocentesco di Bitonto

Casa “Francesco Berardi” o dei Veneziani, via Perrese, 4; Museo Archeologico De Palo-Ungaro, via Mazzini 44; Palazzo Pannone Ferrara, piazza Marconi 18; Cantine Palazzo Pannone Ferrara, Piazza Marconi 21; Cappella San Matteo, piazza Moro 28; Palazzo de Marinis, via Traetta 6; Palazzo Ventafridda, via Traetta 5; Palazzo Luise, piazza Aldo Moro 36, Palazzo de Michele Rolli Ranieri, corso V. Emanuele 36; Palazzo Gentile, corso V. Emanuele 41; Chiostro Istituto “Sacro Cuore”, via Santa Lucia Filippini 23.

  • Nei dintorni di Bitonto

Chiostro Convento Cappuccini, via Traetta 214; Chiostro S. Leone, viale Giovanni XXIII 121; Chiostro Santa Teresa, piazza C. Sylos 6; Chiostro Istituto Maria Cristina di Savoia, piazza Ferdinando II di Borbone 18.

Bitonto copertina fb
 

Gli eventi

Museo Archeologico “Fondazione De Palo - Ungaro”: Sabato 21 ore 18.00 - Inaugurazione della mostra fotografica di Piero Amendolara “Paesaggi svelati”.

Palazzo Vulpano: Sabato 21 ore 18.00 - Proiezione del film “Il Viaggio della Sposa” di e con Sergio Rubini.

Domenica 22 ore 11.00 - Proiezione del cortometraggio “Bona Sforza. Vita e Corte nel Rinascimento a Bari”.

Ore 19.00 Sala delle Conferenze - “Patrimonio architettonico e turismo sono sinonimi?”. Conversazione con il Prof. Girolamo Devanna sui Beni Artistici di Bitonto.

Museo Civiltà Contadina - Chiesa Di San Giorgio: Domenica 22 ore 18.00 - Inaugurazione della mostra “Donne in trincea”, a cura del  Comitato "Bitonto onora i suoi caduti".  

Istituto “Sacro Cuore”: Sabato 21 ore 19.30 Chiesa S. Cuore - Concerto del Coro di Voci Bianche del Sacro Cuore, diretto dal m° G. Maiorano.

Domenica 22 ore 10.00 Cortile S. Giuseppe - Mostra su “Giochi e mestieri del Medioevo”, a cura del Benjamin Franklin Institute.

IMG 20160521 134608
 

Teatro Traetta: Sabato 21 ore 21.00 - “Di maghi, cavalier, follie d’amor io canto”, azione scenica tratta da “Il Cavaliere Errante” di Tommaso Traetta. Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari, diretta dal M° V. Clemente.

Piazza Cavour – Piazza Cattedrale: Domenica ore 10 – Brevi performance artistiche a cura dell’Orchestra Sinfonica di Fiati “Davide Delle Cese”, diretta dal M° Vito Vittorio Desantis.

Antico Frantoio Mancazzo (Via Solferino, 70): Domenica 22 Ore 10.00 - Apertura della collettiva “Olio d’Artista”, a cura di F. Sannicandro.

Piazza Moro: Domenica ore 11 - Breve concerto lirico sinfonico a cura dell’Orchestra Sinfonica di Fiati “Davide Delle Cese”, diretta dal M° Vito Vittorio Desantis, in occasione del 160° anniversario della nascita del Maestro Davide Delle Cese.

Palazzo Gentile: Domenica 22 ore 12.00 - Scoprimento della lapide commemorativa di Davide delle Cese con esecuzione dello Scherzo Marciabile “Inglesina” dell’Orchestra Sinfonica di Fiati “Davide Delle Cese”, diretta dal M° Vito Vittorio Desantis.

Ore 12.15 Sala degli Specchi - Breve conferenza sul tema “Davide Delle Cese, un bitontino d’adozione”, a cura di: prof. S. Milillo, M° M. Adamo Lancia, M° M. Santoro e M. Perazzoni.

Ore 18.00 Sala degli Specchi - “Spectra”, piece teatrale a cura della compagnia Okiko Drama, regia Piergiorgio Meola.

Chiostro S. Pietro Nuovo - Centro Visite Gal Fior d’Olivi: Esposizione di prodotti agro-alimentari della tradizione pugliese.

Biblioteca Comunale “E. Rogadeo”: Domenica 22 a partire dalle ore 18.30 - “Abbiamo tutti un segreto”, concerto sensoriale a cura di Poesia In Azione e Associazione Tina Clemente.

La brochure di Bitonto Cortili Aperti è sfogliabile e scaricabile al link http://bit.ly/1V41pDw

(gelormini@affaritaliani.it)

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bitonto cortili apertidimore di pugliaabitare la storiabitonto tommaso traettasentinelle bellezza bitonto
i blog di affari
Svizzera, sì al Green Pass: il golpe globale del regime sanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il gelato d' autunno a Longarone: il Made in Italy riparte in dolcezza
CasaebottegaJalisse
Covid: gettata la maschera, Mario Monti: "Trovare modalità meno democratiche"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.