A- A+
PugliaItalia
Cantine Aperte dal Salento ai Monti e Colline Daune

Torna “Cantine Aperte”, l'evento organizzato dal Movimento Turismo del Vino, in programma, come di consueto, l'ultima domenica di maggio. Nella festa del vino per antonomasia giunta alla sua 23ma edizione,  protagonista anche la Puglia: con circa 50 aziende vitivinicole d'eccellenza da visitare e scoprire attraverso il racconto della storia del vino che in esse prende vita, per conoscere luoghi e passioni che disegnano il volto dell'enologia regionale.

“Cantine Aperte è l'appuntamento che ha fatto nascere il Movimento Turismo del Vino - spiega Sebastiano De Corato, presidente del Movimento Turismo del Vino Puglia - e che ha unito un migliaio di vignaioli italiani d'eccellenza nell'interpretare e promuovere il proprio territorio, dimostrando, al tempo stesso, una grande cultura dell'accoglienza. Si è creata così la risposta alla sete di conoscenza che nasceva dai consumatori più attenti, che si sono trasformati in enoturisti e che in occasione di questo appuntamento invadono festosamente le cantine. 

Cantine aperte3
 

Domenica 31 maggio anche le cantine pugliesi diventano protagoniste di questa grande festa”. Da mattina a sera saranno centinaia le etichette in degustazione, dalle annate storiche alle ultimissime novità sul mercato, fino ai laboratori e ai minicorsi guidati da enologi e sommelier. Ad arricchire la giornata, come ogni anno, un folto programma di iniziative ricreative, giochi, spettacoli di musica e connubi vino/arte.

Grande novità dell'edizione 2015 è l'iniziativa ecologica “1 tappo, 2 perché”, tutta orientata alla salvaguardia dell'ambiente e alla tutela dell'ulivo pugliese, coltura preziosa del patrimonio agricolo-culturale della regione recentemente minacciata nella sua integrità dall'incubo Xylella.

L'iniziativa si rivolge innanzitutto ai tanti enoturisti che visiteranno le cantine in occasione dell'evento, invitandoli a “consegnare”, all'atto dell'acquisto del calice, i tappi di sughero raccolti nelle settimane precedenti.

Un gesto semplice che avrà un duplice obiettivo: dare nuova vita al sughero stesso, il quale sarà conferito a un'azienda specializzata nel suo riutilizzo, e contribuire alla campagna di sensibilizzazione a favore dell'ulivo pugliese “io sto con #gliulividipuglia”, che partirà all'indomani di Cantine Aperte e sarà affidata ai ristoratori pugliesi quali maggiori portavoce dell'extravetgine d'oliva presso i consumatori.

Inoltre, per rafforzare l'importanza degli extravergine d'oliva accanto ai pregiati vini pugliesi, le cantine ospiteranno banchi d'assaggio delle aziende produttrici partner del Movimento Turismo dell'Olio, che offriranno degustazioni di oli pregiati e conserve di produzione. 

I winelovers potranno scegliere di raggiungere le cantine in auto (individualmente) o in bici (con le associazioni FIAB Ruotalibera Bari e Cicloamici Brindisi/Mesagne e Lecce). 

Per conoscere nel dettaglio l’elenco delle cantine partecipanti e tutti i programmi delle aziende, basta consultare il sito del Movimento Turismo del Vino Puglia (www.mtvpuglia.it), oppure seguire i suoi account Facebook e Twitter. 

Cantine Aperte è organizzato in collaborazione con la Regione Puglia (Area Politiche per lo Sviluppo Rurale) e in partnership con Vinitaly International, rappresentante ufficiale del vino italiano a Expo 2015.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cantine apertesalentomonticollinedaunevino
i blog di affari
Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Il 25° brano dei Jalisse presentato al Festival di Sanremo 2022
CasaebottegaJalisse
Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
di Avv. Francesca Albi*
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.