A- A+
PugliaItalia
Capone, la discontinuità stabile "Turismo e Cultura rotta unica"

Tocca a Loredana Capone, il trait-d'union più rappresentativo della giunta Emiliano con la gestione precedente della Regione Puglia a guida Vendola (ne fu anche vicepresidente), segnare la cosiddetta "discontinuità" - pur nella stabilità dell'azione amministrativa. E la "formica atomica" salentina lo fa proprio nell'ambito del dicastero, che le è stato affidato ad interim, che fu di Silvia Godelli: sostenitrice ferma della separazione rigorosa tra Turismo e Cultura nelle politiche di pubblico intervento.

capone arcobaleno
 

“Il Turismo, insieme con la Cultura, offre alla Puglia una formidabile opportunità. Per questo Pugliapromozione ha un ruolo strategico”, ha affermato l’Assessore all’Industria Turistica e culturale della Regione Puglia, Loredana Capone,  in un  incontro  informale di fine anno in Pugliapromozione, l’Agenzia Regionale del Turismo, al quale ha partecipato  insieme con il nuovo Direttore del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e  Valorizzazione del Territorio, Aldo Patruno e il  neo Commissario Straordinario di Pugliapromozione, Paolo Verri. E’ stata l’occasione per fare il punto della situazione di un’agenzia che, come ha detto lo stesso Verri, ha lavorato molto bene per la promozione della Puglia.

Verri paolo
 

“Il  lavoro svolto  finora  per la promozione della Puglia come destinazione turistica deve diventare, adesso, il punto di partenza di una nuova sfida e per questo deve avere una prospettiva di lungo periodo", ha detto ancora l’Assessore Capone. "L’obiettivo per il futuro è di fare ancora meglio, con un lavoro che da sperimentale deve diventare strutturato. Vogliamo costruire,  grazie ad un gioco di squadra, una strategia con i territori, in coesione fra Dipartimenti, Agenzie e  Fondazioni. Nei primi mesi del 2016 la nuova programmazione terrà conto dello scenario internazionale in crescita, nel quale la Puglia si colloca, grazie al lavoro svolto, come un territorio sicuro, sempre più desiderato e in grado di offrire esperienze di viaggio ed emozioni. Il ruolo dell’Agenzia sarà fondamentale, anche per costruire una strategia con gli operatori, con gli Enti Locali e con le associazioni”.

Patruno Aldo
 

La nomina a Commissario Straordinario rappresenta, per Paolo Verri, una nuova esperienza stimolante: “Arrivo in Pugliapromozione per imparare da questa realtà di promo-eccellenza nel campo del turismo,  riconosciuta  anche all’estero. Una realtà  del Sud che può diventare - sostiene Verri -  punto di accelerazione per quel modello turistico e culturale che l’Italia si aspetta di essere nei prossimi anni”.

“Per il Direttore del Dipartimento Aldo Patruno il tema è quello di rendere ancora più efficace e sinergico il rapporto fra Dipartimento regionale e Agenzie nella prospettiva del nuovo modello  di governance “MAIA”, varato dalla nuova Giunta regionale, e fare fronte unico con gli enti locali, le associazioni e i gli stessi cittadini della Puglia, primi destinatari e fruitori dei servizi resi dal Dipartimento e dalle Agenzie regionali.”

(gelormini@affaritaliani.it)

 

Tags:
caponeverripatrunoturismoculturapugliaemilianorotta
i blog di affari
Reddito di cittadinanza, chi lo percepisce non ottiene l'assegno divorzile
di Francesca Albi*
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.