A- A+
PugliaItalia
Comunali, è ballottaggio. Csx al 49%, Decaro: “I baresi hanno scelto”

Bari – Antonio Decaro sfiora il risultato ma per decidere le Comunali baresi serviranno altre due settimane: a poco più di 15 sezioni non scrutinate, il centrosinistra supera la soglia fatale del 49% di preferenze ma si attesta su variazioni minime che costringono a rinviare i festeggiamenti fino all’8 giugno: “I baresi hanno già sceltoil distacco è largo e sento il peso della responsabilità che mi è affidata”, azzarda l'ex assessore di Michele Emiliano, mentre il centrodestra di Mimmo Di Paola resta fino a tarda notte sotto il 36%. Con gli azzurri di Forza Italia fermi poco sopra il 12% a dare non pochi grattacapi allo stato maggiore del partito.

TUTTI I NUMERI/ LA DIRETTA/ Di Paola: "Gioco i supplementari/ Emiliano: "Tricolore ad Antonio"/ Affuenza e polemiche.

Analisi e supposizioni si intrecciano e non manca chi sostiene che una buona parte dei dieci punti percentuali che mancherebbero all’appello forzista - rispetto alle Europee – rappresenti la quota elettorale assicurata all’ex Ministro di Maglie dagli schittulliani, che anche sul capoluogo vanno oltre il 7%. Così come - per il coordinatore cittadino FI, D’Ambrosio Lettieri - oltre venti punti grillini, guadagnati su Bruxelles, sarebbero confluiti sull’esponente democratico: “Gioco fino ai supplementari, lo devo ai cittadini che mi hanno votato e a coloro che mi sostengono. Non sono un politico di professione ed ho fermato una nave con un vento in poppa straordinario", prova a serrare le fila Di Paola dalla Prefettura. In compenso, Desirèe Digeronimo raggiunge il 3,16% e ipoteca uno scranno in aula Dalfino ma dribbla qualsiasi accelerazione su apparentamenti per il secondo turno: “Mi aspettavo qualcosa in più, è evidentemente un voto personale e sono onorata di poter essere in Consiglio ma è presto per parlare di alleanze”, commenta.

COMUNALI/ Il congedo di Emiliano/Comizi, stilettate e big vintage/ Da Corato a Troia, la carica dei piccoliLE LISTE

Il terzo gradino del podio è appannaggio di Sabino Mangano, il cui 7,53% di consensi è assai lontano dalla doppia cifra raggiunta nella sfida europea, stessa asticella fissata da Massimo Cassano per la pattuglia alfaniana, al 6,8%. Per gli altri aspiranti alla fascia tricolore, neppure l’incasso di un paio di punti percentuali. In provincia, Cellamare, Cassano Murge e Turi vanno al centrosinistra, rispettivamente con Nicola De Santis, Vito Lionetti e Menino Coppi; a Corato vince Massimo Mazzilli - lasciando l’uscente Renato Bucci e il piddino Loiodice fuori dai giochi – ed anche a Putignano governerà il centrodestra. Foggia, come il capoluogo invece, attenderà un altro giro di giostra per sapere chi, tra Franco Landella e Augusto Marasco, succederà a Gianni Mongelli. Con l’assessore regionale Di Gioia a fare da ago della bilancia.

a.bucci1@libero.it

(Foto: ElaborAZIONI.org)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
elezionibaricomunalibariballottaggiodecarodi paolam5sdesirèesindaco.
i blog di affari
Barbero sempre attaccato da quando si è dichiarato contro il Green Pass
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi, l’Ue e il neoliberismo che uccide la classe operaia
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Zaino sospeso: l'iniziativa continua
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.