A- A+
PugliaItalia
Consulta stop a Sblocca Italia Emiliano: 'Meglio Sblocca Welfare'

"E' un’altra notizia bomba": la bocciatura della Corte Costituzionale dei punti dello Sblocca Italia, in cui non tiene conto del parere delle Regioni nei piani di ammodernamento delle infrastrutture ferroviarie, e l’esame dei contratti di programma tra l’Enac e i gestori degli scali aeroportuali di interesse nazionale.

sblocca Italia consulta
 

Lo dice il governatore della Puglia, Michele Emiliano, ai giornalisti, che lo aspettano all'Unversità di Bari per l'incontro con Tito Boeri, presidente dell'INPS, per un confronto sul Reddito di Dignità. La decisione, infatti, è stata presa sulla base di un ricorso presentato dalla Regione Puglia relativamente alla tratta ferroviaria Bari-Napoli.

Per la seconda volta, nel giro di pochi giorni dopo il Sì al referendum NoTriv, il presidente della Regione Puglia e Segretario regionale del PD raccoglie il parere favorevole della Corte Costituzionale e dà scacco al Governo e a Matteo Renzi.

Emiliano Presidenza RP
 

"La Consulta - ha ribadito Emiliano - ritiene che lo Sblocca Italia, nella misura in cui viola l’articolo 117 della Costituzione, quindi il riparto di competenza tra Regioni e Stato, sia incostituzionale". "Quindi - ha sottolineato - una cosa molto rilevante".

Ma la stilettata arriva durante la discussione sul Reddito di dignità, quando Emiliano sottolinea l'impegno profuso dal Governo nel decreto Sblocca Italia, al quale forse "avrebbe fatto meglio far corrispondere altrettanto impegno in un più salutatre Sblocca Welfare". E stimola Boeri a intraprendere in Puglia un percorso che possa vedere Regione e INPS varare un programma innovativo di welfare locale. Che possa fare da modello e apripista a un vero e proprio programma nazionale.

sblocca Italia3
 

Tornando alla bocciatura odierna, in particolare: "Per l'approvazione dei progetti di ammodernamento delle infrastrutture ferroviarie è necessaria l'intesa in Conferenza Stato-Regioni e l'esame dei contratti di programma tra l'Enac e i gestori degli scali aeroportuali di interesse nazionale deve avvenire con il coinvolgimento delle Regioni interessate", così la Corte Costituzionale ha dichiarato l'illegittimità costituzionale di alcune misure contenute nel decreto Sblocca Italia.

Il ricorso era stato presentato dalla Regione Puglia in merito alla tratta ferroviaria Napoli-Bari. Anche Nichi Vendola, si dice "orgoglioso di avere messo la sua firma sul ricorso contro una legge sbagliata e autoritaria".

(gelormini@affaritaliani.it)

-----------------------------

Pubblicato sul tema: Sì della Consulta, Emiliano: "Un referendum eminentemente politico"

Iscriviti alla newsletter
Tags:
consultaemilianosblocca italiastopregion
i blog di affari
LIBRI/ Il Grand Tour di Stefano Veraldi, dermatologo vagabondo
Di Ernesto Vergani
Vaccini obbligatori ai bambini, che cosa fare quando l'ex coniuge si oppone
di Avv. Maria Grazia Persico*
Green Pass, uno strumento di discriminazione e di controllo biopolitico
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.