A- A+
PugliaItalia
FG, scacco al clan Sinesi per il 'pizzo al pomodoro'

Con l'operazione “SATURNO” la Polizia di Stato smantella a Foggia un gruppo criminale dedito alle estorsioni aggravate dal metodo mafioso.

pomodori trasporto
 

Nella prima mattinata odierna, la Polizia di Stato di Foggia ha eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di concorso in estorsione aggravata dal metodo mafioso nei confronti di sei appartenenti alla nota batteria foggiana dei SINESI FRANCAVILLA.

pomodori3
 

L’indagine, condotta dai poliziotti della Squadra Mobile foggiana e coordinata dalla DDA di Bari,  ha consentito di acclarare numerose estorsioni consumate dal gruppo criminale, facente capo a Roberto SINESI, ai danni degli autotrasportatori che, in attesa di trasportare il pomodoro all’interno della ditta conservificio PRINCES per la successiva lavorazione e trasformazione, una volta entrati all’interno del parcheggio antistante la medesima azienda, si vedevano costretti a versare una tangente di  50 euro a camion al fine di prevenire danni agli autoarticolati.

Ulteriori dettagli in ariivo dalla Questura di Foggia.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
foggia clan sinesipolizia clan sinesi scaccosinesipolizia foggia pizzo pomodoro
i blog di affari
Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
di Avv. Francesca Albi*
Il banco vuoto
Pierdamiano Mazza
Certificazione verde e MOG231
di Guido Sola
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.