A- A+
PugliaItalia
Fiera del Levante chiama i privati 3^ Bando manifestazioni d’interesse

Affidare i padiglioni ormai in disuso ai privati per compiere un ulteriore passo in avanti verso la riqualificazione della Fiera del LevanteUn processo avviato, per il terzo anno consecutivo, dai vertici dell’Ente con ottimi risultati, visto che ha consentito l’insediamento nel quartiere di realtà estremamente vitali come Eataly, The Hub, E-Commerce Italy, il Cineporto, l’Apulia Film House, Puglia Promozione.

 

Allo scopo di proseguire in questa direzione, nei giorni scorsi è stato pubblicato sul sito della Fiera il terzo“avviso pubblico per manifestazione d’interesse per la localizzazione di nuove attività all’interno del quartiere fieristico”.

FdL vigilia3
 

 

"Il nostro obiettivo - spiega il presidente Ugo Patroni Griffi - è quello di rendere la Fiera del Levante una risorsa per la città di Bari, uno spazio vitale aperto tutto l’anno. Favorire l’insediamento di attività permanenti da parte di operatori economici o di istituzioni negli spazi non più destinati a mostre e convegni ci sembra uno strumento estremamente valido".

 

"Le aree e i padiglioni interessati dal bando necessitano, in alcuni casi, di ristrutturazioni. - prosegue Patroni Griffi - Uno dei vantaggi, per chi si aggiudicherà la manifestazione d’interesse, sarà la possibilità di compiere i lavori necessari le cui spese saranno decurtate dal canone di affitto".

.

FdL priv
 

La determinazione dei costi scomputabili avverrà sulla base di parametri per tipologia d’intervento, previo parere di congruità da parte del Politecnico di Bari, sulle proposte presentate dagli interessati.

 

L’attività dovrà essere in linea con le finalità dell’Ente e non in diretta concorrenza. Tra l’altro, sarà possibile insediare nel quartiere fieristico esposizioni e mostre permanenti, servizi per la promozione del commercio internazionale e degli scambi, attività per la valorizzazione delle produzioni locali oltre che nei settori della cultura, del cinema, del teatro, dell’editoria e dei media.

patroni griffi5 300x218
 

 

Saranno, inoltre, consentite attività educative, formative e divulgative oltre che di ristorazione e intrattenimento di qualità. Possibile, infine, allocare anche le sedi di istituzioni nazionali ed internazionali o di organizzazioni di rappresentanza, oltre a tutte le attività consentite dalla normativa vigente con preferenza per quelle di produzione o scambio di servizi.

 

L’affidamento degli spazi a quanti ne faranno richiesta avverrà attraverso procedure di evidenza pubblica. Costituirà titolo preferenziale l’incremento del livello occupazionale, anche con riferimento al personale in esubero della Fiera del Levante. Inoltre il CdA si riserva di valutare anche offerte in deroga alle condizioni previste dal bando, qualora prevedano l'assunzione di risorse dell'Ente fieristico da ricollocare.

 

Il testo integrale del bando, assieme alle planimetrie delle aree oggetto dell’avviso pubblico, la tabella riassuntiva delle caratteristiche dei padiglioni e le schede tecniche dei singoli padiglioni sono consultabili sul sito www.fieradellevante.it.

 

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
fiera del levantebandomanifestazioneinteresseprivatipatroni griffi
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.