A- A+
PugliaItalia
Fitto tra i proclami di Salvini e il sostegno palese di Berlusconi

Si è conclusa la prima ‘Four days’ elettorale del centrodestra pugliese, dopo il ‘sofferto’ via libera alla candidatura di Raffaele Fitto alla presidenza della Regione Puglia. Quattro giorni che hanno registrato l’arrivo a Bari prima di Giorgia Meloni, poi di Matteo Salvini e infine, oggi, di Antonio Tajani.

Salvini Puglia

Quattro giorni, uno dopo l’altro dal 24 al 27 giugno, che hanno visto Fratelli d’Italia raccogliere il plauso e i ringraziamenti più sentiti dallo stesso Raffaele Fitto, per aver puntato sin dall’inizio sul suo nome e per aver saputo resistere - e alla fine spuntarla - alle ripetute incursioni della Lega, tese a far saltare la riproposta di un ‘cavallo di razza’ a favore di scalpitii di zoccoli più irrequieti.

Salvini Andria

E poi Matteo Salvini rimanere in Puglia due giorni, facendo tappa, oltre a Bari, anche ad Andria, Corato, Barletta e Foggia, e trovando il modo di designare - tra molte contestazioni - Antonio Scamarcio quale candidato sindaco leghista per il centrodestra ad Andria; ipotizzare, senza ufficializzarlo, un Luigi per Corato (Ba); scegliere Francesco Locorotondo per Ceglie Messapica (Br); promettere di decidere chi proporre per Matera, tra le cinque persone che hanno già la loro disponibilità, ma non trovare il modo di incrociare Raffaele Fitto, nemmeno nell’incontro finale con la stampa al Palace Hotel di Bari, nonostante nella stessa sala fosse programmata, per l’indomani, la manifestazione di Forza Italia per presentare lo stesso candidato presidente.

Salvini1

E’ stato, invece, con insistenza presentato il vicepresidente - già designato dalla Lega - in caso di vittoria, Nuccio Altieri, costantemente al fianco del Segretario, che a proposito del toto candidature nei comuni ha più volte ripetuto: “Siamo persone di parola, ci aspettiamo la stessa lealtà e la stessa coerenza dagli alleati alle amministrative”. E mentre ha annunciato l’arrivo in Puglia anche di Luca Zaia, “Testimonial di un modello Veneto, da tener presente anche al Sud dopo settembre”, nonché che “Nei prossimi giorni nella Lega ci saranno diversi nuovi ingressi di persone specchiate, che porteranno il loro valore aggiunto, arriveranno dai 5 Stelle ma non solo”, nessun riferimento è stato fatto sulla sorte dei 108 dissidenti pugliesi nella Lega e dello stesso europarlamentare Andrea Caroppo.

20200627 113424

Atmosfera completamente diversa quella percepita nell’incontro - anche questo di partito - con Forza Italia, che ha visto la partecipazione di Antonio Tajani e della telefonata introduttiva e augurale per Raffaele Fitto di Silvio Berlusconi, oltre a una forte personalizzazione della grafica elettorale, che arriva a prevedere nel simbolo la scritta “Berlusconi per Fitto”. L’incontro con la stampa ha visto anche la presenza della senatrice Licia Ronzulli e dei senatori Mauro D’Attis e Dario Damiani.

Fitto Forza Italia Bari

“Il rapporto con la Lega è lo stesso che ho con le altre forze della coalizione - ha detto a proposito della tenuta dell’unità sbandierata Fitto - le parole di Matteo Salvini mi sono sembrate molto chiare, sul fatto che non mancheranno, nei prossimi 90 giorni, numerose occasioni per lavorare insieme. Infatti, confermo di non vedere l’ora di poterlo fare”.

"Non ho dubbi né problemi - ha ribadito Fitto - sono convinto che il contributo della Lega sarà importantissimo e decisivo come quello degli altri partiti. Il messaggio forte è che la coalizione è unita e io sono assolutamente convinto che quello con la Lega è un rapporto ‘fitto’, molto ‘fitto’”.

"Abbiamo individuato in Raffaele Fitto il punto di sintesi della nostra coalizione - ha sottolineato Tajani - convinti che in Puglia ci potrà essere a partire dal mese di ottobre un governo di centrodestra. Questo non significa che abbiamo già vinto la partita, ma che ci sono le condizioni politiche per poter cambiare le cose in questa regione. Forza Italia parteciperà da protagonista e io in prima persona mi batterò come se fossi io stesso candidato”.

20200627 113442

E da politico navigato, ha provato a lanciare, verso il fronte leghista, un’ulteriore ciambella tra i flutti e i marosi di queste ore, utilizzando un riferimento alla ministra Teresa Bellanova: “Non mi sono preso gioco della ministra dell’Agricoltura per le sue lacrime, rispetto sempre le persone, ma non condivido le sue scelte di politica agricola. La regolarizzazione di centinaia di migliaia di immigrati è un errore clamoroso, non serve all’Italia e nemmeno all’agricoltura”.

"L'agricoltura - ha proseguito Tajani - è un elemento chiave dell’economia pugliese e nazionale. A livello europeo non possiamo permetterci tagli alla Pac e ci batteremo per questo, non permetteremo che scelte fondamentaliste possano danneggiare l'agricoltura e ci batteremo a livello nazionale per più investimenti sul settore. Così come, prima o poi, sul drammatico fronte Xylella bisognerà chiedere conto - alludendo al Governo regionale - dei colpevoli 'ritardi', fino a causare ‘il disastro’, che è sotto gli occhi di tutti”.

(gelormini@gmail.com)

Photos: Salvo Di Franco, Luca Turi e AG

--------------------------- 

Pubblicato sul tema: Regionali, la strana unità del centrodestra in Puglia

Loading...
Commenti
    Tags:
    raffaele fittosilvio berlusconiantonio tajanimatteo salvinipartito candidato presidente regione puglia bari andria corato ceglie proclami sostegno sindaci
    Loading...
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    “Non dirò il tuo nome”, Grignani incanta il pubblico con un nuovo brano
    Francesco Fredella
    Ho un'attività da prima di sposarmi, ora mi separo: cosa succede alla mia azienda?
    Di Andrea Prati *
    Associazione Milano Vapore. A Marco Pannella i giardini di Piazza Aquileia
    i più visti

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.