A- A+
PugliaItalia
'Foggia Libera Foggia', il 10 gennaio la mobilitazione con don Ciotti

Foggia Libera Foggia è la mobilitazione promossa da Libera per venerdì 10 gennaio alle ore 16 a Foggia per rispondere alla violenza criminale. Un invito alla partecipazione di tutti, dalla cittadinanza, alle associazioni, alle forze sindacali, agli studenti, agli amministratori, al mondo della chiesa. Nessuno si senta escluso. Sarà presente don Luigi Ciotti, presidente di Libera.

Libera Don Luigi Ciotti

“Davanti a questa violenza mafiosa, una cosa è certa bisogna schierarsi - è l'appello di Luigi Ciotti - per non lasciare sole le vittime di questa violenza, per non lasciare soli i rappresentati dello Stato, le forze dell'ordine, la magistratura impegnati quotidianamente in operazioni importanti ed efficaci. Per non lasciare soli i cittadini. Bisogna schierarsi come cittadinanza responsabile e valorizzare il lavoro di resistenza delle tante realtà di quel territorio che provano a costruire percorsi di bellezza e di cambiamento".

"Bisogna schierarsi per chiamare il male per nome e non girarsi dall'altra parte, perché il male non è solo di chi lo commette ma anche di chi assiste senza fare nulla per contrastarlo. Tutti insieme a Foggia - conclude don Luigi Ciotti - perchè serve coraggio di avere più coraggio da parte di tutti".

Stefanazzi Emiliano2

“Il 10 gennaio saremo a Foggia con tutti i sindaci della Puglia e cittadini pugliesi che vorranno dare solidarietà e sostegno alla città di Foggia minacciata e intimidita dalla mafia", ha annubciato il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.

Libera contro mafie

"Tutti al fianco dei cittadini di Foggia, di don Luigi Ciotti, di Libera, di Avviso Pubblico senza bandiere di partito, per far sentire a tutti i testimoni che stanno denunciando questi criminali, alle Forze dell’Ordine ed alla Magistratura la nostra vicinanza e il nostro sostegno. Tutta la Puglia è Foggia e così sarà per sempre. - ha proseguito Emiliano - e solidarietà anche all’ex sindaco di Ostuni, Domenico Tanzarella, al quale per due volte hanno sparato all’auto per intimidirlo e assoggettarlo. Siamo vicini anche a lui che ha sempre fatto con determinazione il suo lavoro di amministratore.  La Puglia non torna indietro e non si farà fermare da questi criminali”. 

(gelormini@affaritaliani.it)

------------------------- 

Pubblicato sul tema: È guerra a Foggia in questo inizio 2020 (di Daniela Mrcone)

Loading...
Commenti
    Tags:
    foggia libera mobilitazione mafiadon luigi ciottidon ciottidaniela marconecittà puglia
    Loading...
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Coronavirus, Mes: l’Italia fa la fine della Grecia. Precipitiamo nell'abisso
    Di Diego Fusaro
    Italia come Gesù e un giovedi Santo da fare invidia a Giuda.
    La zampata dell'Orso, Marco Giannini
    Ascolti tv, Signorini supera la “prova del fuoco”. Bis dietro l’angolo
    Di Francesco Fredella
    i più visti

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.