A- A+
PugliaItalia
Gallipoli e Mola di Bari, le mete ECOSEA Gestione sostenibile ecosistema marino

Creare un sistema integrato e coordinato di gestione sostenibile dell’ecosistema marino e delle risorse naturali, economiche e sociali presenti nel Mare Adriatico. È questo l’obiettivo del progetto Ecosea, finanziato dal programma comunitario di cooperazione transfrontaliera CBC IPA Adriatico 2007 – 2013 che, in sintonia con i nuovi indirizzi comunitari, vede nella Blue Growth un volano per lo sviluppo sociale ed economico nei prossimi anni. 

Pesce 800
 

 

Per implementare sinergia e collaborazione tra il mondo scientifico e quello operativo della pesca, in un processo virtuoso di crescita del comparto pugliese, la Sezione  Caccia e Pesca della Regione Puglia, in collaborazione con Arpa Puglia (Agenzia regionale per la prevenzione e la protezione dell’ambiente), ha organizzato due incontri dal tema “Pesca ed Acquacoltura in Puglia: il contributo scientifico per la gestione sostenibile delle risorse ittiche”. 

 

Il primo appuntamento si svolgerà giovedì 7 aprile alle ore 16, nella sala conferenze del Castello Angioino di Mola di Bari; il secondo, invece, si terrà venerdì 8 aprile a Gallipoli nella Galleria dei due Mari (ex mercato coperto), sempre alle ore 16. Gli interventi saranno affidati a Gennaro Russo e M. Adriana Cioffi, dirigente e funzionaria della Sezione Caccia e Pesca della Regione Puglia, Nicola Ungaro e Michele De Gioia, dirigente e ricercatore dell’Arpa, Roberto Carlucci e Letizia Sion, ricercatori delDipartimento di Biologia dell’Università di Bari, Vincenzo Zonno, ricercatore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche ed Ambientali (DISTEBA), Università del Salento.

 

Digioia Leo tric
 

L’attuazione di politiche comuni e progetti transfrontalieri, come questo, hanno importanti finalità di tipo sociale ed economico – spiega l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Leo Di Gioia -: uniscono le Regioni italiane e i Paesi delle coste orientali, coinvolti tutti nel difendere la risorsa mare e gli ecosistemi marini. Per la Regione Puglia il progetto è un’ulteriore conferma del ruolo di prima linea nella salvaguardia del mare”.

 

Il Progetto ECOSEA - dice M. Adriana Cioffi, funzionaria regionale Dipartimento Agricoltura, Sviluppo rurale e Tutela dell’ambiente Sezione Caccia e Pesca - vede la Regione Puglia in partenariato con le regioni del Veneto, Friuli Venezia Giulia, EmiliaRomagna, Marche e Abruzzo, con due Contee della Croazia e con il Ministerodell’Ambiente, Foreste e Tutela delle Acque dell’Albania. Un partenariato importante che prevede la realizzazione di azioni pilota dirette a migliorare la biodiversità nel Mare Adriatico attraverso l’individuazione di aree ad alto valore biologico e di specie ittiche da ripopolare lo sviluppo di pratiche di acquacoltura sostenibile attraverso metodiinnovativi”.

Gallipoli Città Vecchia
 

 

Per Nicola Ungaro, dirigente ambientale ARPA, “L’obiettivo del progetto è del tutto coerente con i nuovi indirizzi comunitari rappresentati dalla recente Direttiva Marine Strategy (2008/56 CE), recepita dallo Stato Italiano con il D.Lgs. 190 del 2010. Ecco l’importanza della stretta collaborazione tra il mondo scientifico, che studia le caratteristiche delle specie e gli effetti dei prelievi sulle risorse, e quello operativo della pesca che si fonda proprio sullo sfruttamento delle risorse, al fine di trovare il migliore equilibrio per una gestione sostenibile”.

 

Nella Direttiva Marine Strategy trovano ampio spazio le questioni relative al buono stato dell’ambiente marino e quelle legate all’interazione tra le attività di pesca e la condizione delle specie ittiche, nei termini di biodiversità, abbondanza e struttura delle popolazioni.

 

Pertanto, per una gestione sostenibile delle risorse ittiche, sarà indispensabile conoscere in maniera approfondita tutti gli aspetti che interagiscono nel sistema, da quelli biologici ed ecologici a quelli maggiormente legati all’attività di pesca vera e propria (attrezzi di pesca, sforzo di pesca, ecc.), sino alle ricadute socio-economiche.

 

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
ecoseamola di barigallipolimarepesca
i blog di affari
Green pass, così otteniamo diritti e libertà già garantiti dalla Costituzione
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Sindacalista ucciso, la solitudine dei lavoratori nello spirito del tempo
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Alternanza scuola-lavoro, diciamo basta all'istruzione turbocapitalistica
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.