A- A+
PugliaItalia
Giuseppe Di Vagno, i 100 anni dalla morte col presidente Mattarella

Aperte a Conversano (Ba), alla presenza anche del Capo dello Stato, Sergio Mattarella. le celebrazioni per il centenario della morte di Giuseppe Di Vagno, parlamentare socialista, originario della stessa città, ucciso dai fascisti il 25 settembre del 1921. 

"Anche la presenza del Capo dello Stato testimonia quanto importante sia ricordare la figura di Di Vagno - ha dichiarato ai giornalisti il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Roberto Garofoli -  ricordarlo a noi stessi e alle generazioni più giovani. E ricordare le sue battaglie, io direi per la libertà, la democrazia e per i più deboli, e per la giustizia sociale".

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha incontrato i rappresentanti del Consiglio comunale dei ragazzi di Conversano, nel teatro Norba, dove si è tenuta la celebrazione. Emozionata, la giovanissima sindaca Rosellina D'Argento, ha commentato l'incontro: "Il Presidente ci ha esortati a impegnarci perché noi siamo il futuro - ha detto - per impedire che quello di cui si parla qui oggi, quindi il fascismo, possa non accadere mai più".

DiVagno giovani

"Il presidente - ha aggiunto la giovane sindaca - ci ha fatto gli auguri e ci ha detto che è stato un onore averci conosciuto, ma ovviamente è stato un onore più per noi che per lui, perché è una cosa quasi impossibile incontrare il presidente della Repubblica, quindi siamo veramente orgogliosi e felici di questa opportunità".

Il sottosegratario Garofoli ha partecipato, tra l'altro, alla cerimonia di proclamazione del vincitore della quarta edizione del premio Di Vagno: "Credo - ha sottolineato il sottosegretario - che questo premio sia molto importante, la ricerca tutta nel nostro Paese è importante; per più aspetti la ricerca storico-economica e storico-sociologica che la Fondazione Di Vagno da anni promuove. Io - ha concluso Garofoli - penso sia per questo territorio, per la Puglia e per il Sud un valore molto molto importante".   

Il premio Di Vagno, che consiste in una borsa di studio, è stato assegnato a Vincenzo Demichele per il progetto 'Politica e tecnica per Rifare l'Italia. La questione meridionale come 'programma tecnico' nelle culture socialiste tra i due dopoguerra'. "E' una proposta progettuale - ha spiegato il vincitore - e ora partirò con questa ricerca grazie alla quale approfondiremo un aspetto della storia del socialismo che ha svolto un ruolo fondamentale per la costruzione delle infrastrutture idriche e della elettrificazione della Puglia e del Mezzogiorno". 

In calce i discorsi dei veri intervenuti all'apartura delle celebrazioni nel centenario della morte di Giuseppe Di Vagno.

DiVagno francobollo

Per l'occasione, nel Monastero di San Benedetto a Conversano e a Palazzo Roberti Alberotanza a Mola di Bari, è stato presentato l'annullo filatelico dedicato a Giuseppe Di Vagno e agli ideali di giustizia sociale, pace e libertà, in occasione delle Celebrazioni del Centenario della sua scomparsa. L'annullo è stato attivato grazie alla collaborazione di Poste Italiane e dell'Associazione culturale Filatelica e Numismatica di Mola di Bari.

(gelormini@gmail.com)

----------------------- 

Gli interventi: Centenario morte Giuseppe Di Vagno: discorso Sindaco Conversano

                        Centenario morte Giuseppe Di Vagno: discorso di Gianvito Mastroleo

                        Centenario morte Giuseppe Di Vagno: discorso di Gianvito Mastroleo

                        Centenario morte Giuseppe Di Vagno: discorso del Sindaco Antonio Decaro

                        Centenario morte Giuseppe Di Vagno: discorso di Michele Emiliano

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    giuseppe di vagnocentenario morte presidentesergio mattarellagianvito mastroleofondazione conversanomichele emilianoantonio dcaropuglia martire antifascismo
    i blog di affari
    Super Green Pass al via: un ricatto, una forma di apartheid
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Covid, l'Italia? Laboratorio del capitalismo terapeutico su scala planetaria
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
    i più visti


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.