A- A+
PugliaItalia
Gruppo Lutech in Puglia: 600 assunzioni e investimenti per 70 milioni di €
incontro lutech 1

I vertici del Gruppo Lutech, società di riferimento nel settore della Digital Transformation in Italia e player europeo nei servizi e soluzioni ICT, hanno incontrato il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e l’assessore allo Sviluppo Economico, Alessandro Delli Noci, per presentare il nuovo piano di crescita del Gruppo, a seguito dell’ingresso di Atos Italia.

Come è stato riportato al Presidente Emiliano, la strategia di sviluppo del Gruppo Lutech nella regione pugliese prevede l’integrazione delle due realtà già presenti sul territorio. Un piano che consentirà di realizzare investimenti complessivi per oltre 70 milioni di euro e di garantire una costante crescita occupazionale, consolidando la presenza del Gruppo nella Regione con 600 dipendenti entro i prossimi tre anni.

incontro lutech 2incontro lutech 2Guarda la gallery

“La Puglia si conferma come una regione attrattiva di grandi realtà internazionali del settore dell’innovazione tecnologica”, ha affermato Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia, “Ringrazio Lutech che ha saputo sfruttare al meglio gli strumenti regionali di agevolazione per le imprese, realizzando qui in Puglia progetti di altissimo livello tecnologico, offrendo un numero importante di posti di lavoro, contribuendo a qualificare la formazione di ricercatori e start up innovatrici, con cui fare rete, e a richiamare competenze sul territorio. Gli investimenti di Lutech in Puglia portano uno straordinario valore aggiunto a livello economico, sociale e culturale.” 

“L’ecosistema dell’innovazione pugliese, che vede lavorare nella stessa direzione Regione Puglia, imprese, centri di ricerca, Università e distretti, conferma la sua forza con questo nuovo investimento da parte di Lutech”, ha dichiarato Alessandro Delli Noci, assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia, “Essere un territorio attrattivo significa favorire investimenti come questo, che ci consentono di puntare sullo sviluppo delle competenze e di garantire nuovi e qualificati posti di lavoro”.

Tullio Pirovano, presidente esecutivo del Gruppo Lutech ha commentato: “La Puglia è una regione ricca di talenti e Lutech continuerà a investire su questo territorio. La decisione di puntare così tanto su Bari conferma e rafforza la nostra strategia di investimenti al Sud, basata anche su sinergie e collaborazioni con i principali Atenei”.

In merito al piano di crescita nella Regione Giuseppe Di Franco, consigliere delegato del Gruppo Lutech, ha sottolineato come “La creazione di un grande player nazionale in grado di competere sempre di più sul mercato italiano ed europeo è coerente con gli investimenti portati a termine in questi anni. Continuando a lavorare al fianco delle eccellenze universitarie e di ricerca, il Gruppo Lutech può ora contare su un team di professionisti ancora più completo”.

L’incontro ha consentito al Gruppo Lutech di presentare anche alcuni dei progetti di rilevanza internazionale attualmente in via di sviluppo sul territorio regionale e su cui sono attive collaborazioni con i principali atenei pugliesi. Tra questi, l’avvio del Brain Disease Centre: attraverso tecnologie di Artificial intelligence e Machine Learning, il progetto è finalizzato alla creazione di un Gemello Digitale per la diagnosi precoce di malattie neurodegenerative, per l’analisi di immagini e la revisione dei processi di produzione di farmaci e integratori.

(gelormini@gmail.com)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
alessandro delli nocigruppo lutech puglia assunzioni investimentimichele emilianoregione presidenzatullio pirovano








Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.