A- A+
PugliaItalia
‘Health4all’ il Premio per informatici sanitari e il ‘value’ per il paziente

Ai nastri di partenza la IV edizione del Premio Nazionale ‘Health4all’ alla ricerca della migliore soluzione IT in ambito sanitario presentato, per la prima volta a Bari grazie all’impegno di Distretto Produttivo dell’Informatica pugliese e AICA - Associazione Italiana per l'Informatica ed il Calcolo Automatico. Lanciato dal Club TI di Milano, il premio ha coinvolto quest’anno numerose associazioni dislocate sul territorio italiano: il Club TI Triveneto, CDTI Roma, Assintel, AICA  e, appunto, il Distretto pugliese.

Salvatore Latronico

Tema di questa edizione 2020-2021 è il ‘value’, cioè il valore aggiunto per il paziente. È questa la caratteristica principale che devono avere le soluzioni IT che operano nella prevenzione (primaria, per patologie che ancora non si sono manifestate, secondaria, vale a dire lo screening o terziaria, per evitare ricadute o peggioramenti, specie nelle malattie croniche) e che vogliono candidarsi. Il riconoscimento è rivolto a istituzioni (Regioni, Università, Asl, ospedali pubblici), sanità privata ed aziende di ogni dimensione, che hanno tempo fino al prossimo 15 marzo per inviare online le schede descrittive dei loro progetti, che devono essere originali, in corso di realizzazione o diffusione, devono presentare un carattere fortemente innovativo e un significativo utilizzo di soluzioni ICT.

health4all

"Le tecnologie informatiche consentono di costruire una sanità attorno al paziente, in cui si ottimizzano i processi di cura e i costi. Si tratta - ha dichiarato il presidente del Distretto Produttivo dell’Informatica pugliese Salvatore Latronico - di un ambito effervescente, nel quale si muovono numerose realtà e che vede importanti partnership tra pubblico e privato. È un settore che interessa da vicino le aziende del Distretto Produttivo dell’Informatica pugliese, alcune delle quali vantano già una specializzazione nella sanità e anche riconoscimenti di grande importanza. In generale, il 15% del mercato totale delle aziende informatiche pugliesi è dato da soluzioni sviluppate per il settore sanitario, come abbiamo rilevato con le ricerche avviate dal Distretto. A livello territoriale, sarebbe auspicabile un percorso di confronto e condivisione con la Regione Puglia, affinchè si possano mettere a sistema le competenze delle aziende del Distretto e, come suggerisce anche questa edizione del premio, si possa costruire una sanità basata sempre più sulla prevenzione delle patologie e non sull’emergenza, approccio solitamente dispendioso e meno efficace".

health4all2

Alla presentazione del premio sono intervenuti, oltre a Latronico, il presidente di Confindustria Bari-BAT Sergio Fontana, il past president di AICA Giuseppe Mastronardi, la coordinatrice di ‘eHealth4all’, del Club TI Milano Ornella Foillouze. Hanno portato il loro contributo anche il direttore del Centro regionale di Telemedicina della Regione Puglia dell’AreSS Ottavio Di Cillo, il coordinatore del Corso di Studi in Ingegneria dei Sistemi Medicali del Politecnico di Bari Filippo Attivissimo, il presidente della Fondazione Ricerche Formit Fabio Bisogni e il direttore generale della Vigilanza su enti e sicurezza delle cure per il Ministero della Salute Massimo Casciello.

(gelormini@affaritaliani.it)

Commenti
    Tags:
    health4all premio informatici sanitari value valore aggiunto pazientesalvatore latronicodistretto puglia
    i blog di affari
    Morisi, la Bestia e la gogna. "È la stampa bellezza..." ma coi social peggio
    L'opinione di Maurizio De Caro
    Green Pass, Schilirò sarà ricordata nella lista di donne e uomini liberi
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Effetto pandemia: il preoccupante fenomeno dell'abbandono scolastico
    Massimo De Donno
    i più visti


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.