A- A+
PugliaItalia
Il modello Bernina e San Gottardo Futuro ‘binario’ del turismo pugliese

E’ da anni che le “prediche nel deserto” sul potenziale turistico delle cosiddette linee ferroviarie minori in Puglia restano affidate alle folate di vento, che attraversano il Tacco d’Italia, e all’incessante sciabordio dei mari, che ne lambiscono spiagge e scogliere più o meno profonde.

GBSG2016
 

Dopo le incresciose vicende - trasformatesi in tragedia - sul ‘binario unico’ Andria-Corato e il riaccendersi dei fari sulle migliaia di chilometri a ‘binari unici’ delle ferrovie italiane, a partire dalla strozzatura di 30 Km. Termoli-Lesina sulla dorsale ferroviaria Adriatica, le notizie che arrivano dalla Svizzera assumono il carattere fresco e frizzante di un ponentino di mezza estate, accompagnato dai profumi stimolanti delle erbe tipiche e spontanee di montagna.

Il modello elvetico, che nel cuore dell’Europa fa della rete di strade ferrate, binari unici e vagoni ferroviari un elemento “plurale” d’identità nazionale, nonché fonte di attività economica rilevante, nella produzione di reddito del Paese, raddoppia “in parallelo verticale” quella che possiamo definire una vera e propria “cerniera” tra Sud e Nord dell’Europa, testimoniando - ancora una volta - la posizione di leader internazionale nel settore.

GBSG Bernina
 

Alla suggestione ammaliante e romantica del “Trenino del Bernina”, che proprio come una cerniera “rossa” sfreccia da Tirano a Ospizio Bernina e viceversa - lungo cavalcavia, antichi acquedotti e pendii lacustri - attraversando il candore dei ghiacciai alpini a cielo aperto, dal prossimo dicembre 2016 si aggiungerà la pratica e funzionale nuova tratta delle Ferrovie Federali Svizzere - FFS, che impiegherà soli 20 minuti per attraversare, da Erstfeld a Bodio, il “tunnel ferroviario più lungo del mondo” nella galleria di base del San Gottardo.

Un ulteriore capitolo nella storia del pionierismo, per la piccola Svizzera. 17 anni di lavoro a cavallo tra il secondo e terzo millennio. Il tunnel ferroviario è un capolavoro tecnico, che batte ogni record: 57 km. di lunghezza, fino a 2.300 metri di profondità all’interno della montagna, e attraversa le alpi urane, grigionesi e ticinesi.

Tutta l’opera e il percorso sotterraneo potranno essere visitati, con viaggi-prova appositamente previsti col treno speciale “il Gottardino”, dai primi giorni d’agosto fino al 27 novembre, prima della vera e propria entrata in funzione del collegamento: il prossimo 11 dicembre 2016. Con possibilità di sosta durante il tragitto, per ammirare i lavori “da dentro”, scendendo dal convoglio.

GBSG Renzi Merkel
 

Il Gottardino porterà i passeggeri a profondità record nella roccia delle Alpi svizzere. Presso la stazione multifunzionale di Sedrun, infatti, sarà prevista una fermata. Qui, 800 metri sottoterra, una visita guidata illustrerà le dimensioni del gigantesco sistema di cunicoli. Quando i treni cominceranno a sfrecciare ad alta velocità attraverso la galleria, non sarà più possibile fermarsi al suo interno.

GBSG Glacier4
 

Una sorta di “regalo” della Svizzera all’Europa, che riduce i tempi di percorrenza dei suoi collegamenti e, di conseguenza, il suo “isolamento” nel cuore del Vecchio Continente. Uno “schizzo contemporaneo” verso il futuro, che la popolazione elvetica votò favorevolmente - con arguta lungimiranza - nel referendum pubblico del 1992, per la realizzazione della nuova trasversale alpina, ispirata ai concetti più moderni della mobilità sostenibile.

Dal 2008 la linea del Bernina fa parte del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, 61 km. di raffinata ingegneria edile davanti alla montagna più alta dei Grigioni, con la possibilità da Tirano - tramite l’autobus Bernina Express - di viaggiare lungo il lago di Como fino a Lugano, attraversando i vigneti valtellinesi e i pittoreschi paesini della zona.

Treno Gargano
 

Mentre sulla linea del “Glacier Express”, viaggiando sul “treno rapido più lento del mondo”, si può ammirare – per circa 8 ore – l’imponente cornice di montagne che si staglia fra St.Moritz/Davos e Zermatt (o viceversa). D’inverno e d’estate il Glacier Express attraversa anch’esso il Patrimonio culturale dell’Umanità dell’UNESCO, scalando il Passo dell’Oberalp a 2033 m. di altezza.

Magari gustando del “Tête de Moine DOP”, formaggio tipico a pasta semidura - prodotto solo con latte crudo e non pastorizzato e servito raschiato a rosette  - un tempo usato come moneta di scambio, nei pressi dell’Abbazia di Bellelay vicino a La-Chaux-de-Fonds. Accompagnato da un buon vino del Ticino: regno del Merlot.

Mentre gli amanti dei gusti più forti e decisi si potranno confrontare con un “trekking” unico in uno dei paesaggi più incontaminati della Confederazione svizzera: l’Appenzello. Un trekking del whisky, che si sviluppa attraverso 2 itinerari: il primo di 9 tappe e 9 whisky, di produzione propria e locale, a scelta in una delle Gasthaus; il secondo, decisamente più completo, con tutte le 27 Gasthaus della regione e altrettanti whisky.

Treno Gargano3
 

E, sempre in un contesto di proposta turistica “equilibrata e sostenibile”, la Svizzera si presenta anche come la riserva idrica d’Europa con più di 7.000 laghi, 120 ghiacciai, fiumi che percorrono migliaia di chilometri. Lungo il cosiddetto Grand Tour si può osservare l’azione millenaria dell’acqua, che ha plasmato la bellezza del territorio nella suggestiva tratta da Greppen a Beckenried che costeggia il Lago di Lucerna, passando per i villaggi di Weggis e Vitznau. Un itinerario che prevede il caricamento dell’auto su un battello, per raggiungere la sponda opposta e continuare poi in direzione di Altdorf, Svitto e Ensiedeln.

Un modello che, ghiacciai a parte, la rete pugliese delle Ferrovie del Gargano, Ferrovie Sud-Est, Ferrovie Bari Nord e Ferrovie Appulo Lucane, forti dei paesaggi, dei monumenti e dei contesti cittadini meridiani, nonché delle ciclovie, dei cammini e dei rami percorribili dell’Acquedotto Pugliese, che le rendono altrettanto uniche, sarebbe il caso si decidesse a far proprio. Da tempo immemore, lo auspicano i viaggiatori in genere e i turisti dal palato fino in particolare.

(gelormini@gmail.com)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
turismo svizzera treno bernina san gottardotreni puglia svizzera modellosvizzera italia ticino galleria base san gottardo
i blog di affari
Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Il 25° brano dei Jalisse presentato al Festival di Sanremo 2022
CasaebottegaJalisse
Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
di Avv. Francesca Albi*
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.