A- A+
PugliaItalia
Impresentabili, Schittulli difende i suoi candidati

Sempre più accese le reazioni alla fuga di notizie dalla Commissione Antimafia sulle candidature cosiddette "impresentabili". In Puglia con una dichiarazione diffusa in serata il candidato presidente alla Regione Puglia per il centrodestra, Francesco Schittulli difende i candidati individuati nelle liste.che lo sostengono.

"E’ francamente inaccettabile e assurdo che sui siti dei principali quotidiani italiani si possa assistere a fughe di notizie che per altro sono sostanzialmente non corrispondenti alla realtà e lesive della dignità sia delle persone citate sia della mia coalizione a soli 5 giorni dalle elezioni. Leggo che la Commissione Antimafia starebbe per ufficializzare i nomi degli “impresentabili” pugliesi".

"Già nei giorni scorsi sono stati sbattuti in prima pagina, come fossero mostri, candidati che oggi sono totalmente fuori da una simile lista, ma nel frattempo si è danneggiata la loro immagine personale e politica. Oggi lo stillicidio di fughe assurde di notizie continua ed ecco che vengono fuori altri nomi, due dei quali vengono collegati alla mia coalizione".

"Bene, per amore della verità intendo precisare che: Massimiliano Oggiano, candidato a Brindisi, è stato assolto in primo grado dai reati ai quali fa riferimento la Commissione Antimafia; Enzo Palmisano, sempre candidato a Brindisi, è stato assolto, per i reati che attengono alla Commissione Antimafia, perché il fatto non sussiste, per un altro reato (falso ideologico) non attinente alla suddetta Commissione, benché prescritto, ha comunque fatto ricorso in Cassazione.

"E allora la domanda che mi pongo e rimando a una riflessione comune: di fronte a un’assoluzione piena da parte di un Tribunale, per la Commissione Antimafia si è candidati “impresentabili” perché l’Accusa fa opposizione alla sentenza? E la presunzione di innocenza sancita dalla nostra Costituzione che fine ha fatto?"

Iscriviti alla newsletter
Tags:
schittulliimpresentabilicandidatiregtionalipuglia
i blog di affari
Barbero sempre attaccato da quando si è dichiarato contro il Green Pass
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi, l’Ue e il neoliberismo che uccide la classe operaia
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Zaino sospeso: l'iniziativa continua
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.