A- A+
PugliaItalia
L’elogio delle api presentato da 'La Compagnia degli Exsultanti'

Nella Giornata Mondiale dedicata alle Api e alla Biodiversità, "La Compagnia degli Exsultanti" decide di presentarsi ufficialmente - anche nella sua nuova ‘miniatura’ identitaria, riproponendo “L’elogio delle api”: uno dei passaggi più suggestivi ed emozionanti rappresentato e cantato nei rotoli di Exultet - durante il preconio e liturgia del Sabato Santo, nonché l’accensione e la benedizione del Cero pasquale - con il parallelismo tra la Verginità di Maria e la riproduzione (all’epoca sconosciuta) per partenogenesi dell’Ape regina.

exultet troia3 4

…”L’ape è superiore a tutti gli altri esseri viventi che sono soggetti all’uomo. Pur molto piccola di corpo, rivolge tuttavia nell’angusto petto alti propositi; debole di forze ma forte d’ingegno. Essa, dopo aver esplorato l’alternarsi delle stagioni, allorché il gelido inverno depose la canizie e poi il clima moderato della promavera spazzò via il torpore glaciale, subito sente la preoccupazione di uscire al lavoro; e (le api) sparse per i campi, librando leggermente le ali, si posano appena con le agili zampe per cogliere con la bocca i piccoli fiori del prato, cariche del loro vitto rientrano negli alveari e qui alcune con arte inestimabile costruiscono cellette con tenace glutine, altre stipano il fluido miele, altra tramutano in cera i fiori, altre danno forma ai loro piccoli lambendoli con la bocca, altre incamerano il nettare dalle foglie raccolte. O ape veramente beata e mirabile, di cui i maschi non violano il sesso, né lo turbano i feti, né i figli ne distruggono la castità; così come, nella sua santità, Maria concepì vergine, partorì vergine e vergine rimane”….

exultet bari api

Nell’Italia meridionale - nel contempo - per la Benedictio cerei era in uso la formula dell’Exultet beneventano, chiamato anche Exultet di Bari (Rotolo 1) o Vetus Itala: …”Tu sei in te perfetto e completo; tu che mentre discendi sulla terra attraverso un grembo verginale, dai valore anche alla verginità della creatura. Se è vero almeno che le api mentre concepiscono con la bocca, con la bocca partoriscono; si accoppiano con il corpo casto, non con turpe desiderio; e infine conservando la verginità generano la discendenza, si allietano di prole; sono chiamate madri, ma restano intatte; generano figli e non conoscono mariti. Usano il fiore come coniuge, con il fiore assolvono la loro funzione di generatrici, con il fiore costruiscono le case, con il fiore ammassano la ricchezza, con il fiore producono la cera. O ammirabile fervore delle api! Esse costruiscono prima i tetti che le fondamenta e non temono di imporre sulle pensili dimore un così pesante carico di miele. O splendidi esempi di verginità! Che arrecano non danno al proprietario ma guadagno a se stesse: asportano, sì, il bottino, ma con i bottino non si addossano alcun peccato; spogliano, è vero, la superficie dei fiori, ma non lasciano segno di cicatrici dei morsi”…. 

Exsultanti1

Obiettivo principale della Compagnia è favorire la scoperta di tali autentici tesori pergamenacei - patrimonio inestimabile tramandatoci dalla tradizione benedettina - e promuoverne la conoscenza, attraverso la visita agli scrigni museali che li custodiscono, per prolungare, anche oltre l’arco temporale della visita, il contatto emozionale e la riflessione culturale dei visitatori. Innescando, in tal modo, un processo virtuoso utile anche alla promozione turistica dei luoghi che li accolgono.

In altre parole, tener viva la luce della conoscenza insieme a quella della devozione, a migliore difesa dei propri tesori, per renderla particolarmente accessibile. In coerenza con lo spirito più intimo di questi preziosi rotoli pergamenacei medievali. Pensati e miniati negli scriptoria benedettini dell’Italia meridionale, per favorire comprensione e attenzione delle assemblee di fedeli, anche e forse soprattutto di quelli con più modeste sensibilità culturali.

Exultet Bari1 ter

Di questi rotoli ne sopravvivono in tutto nel mondo oltre trenta, ma solo 28 di essi sono da definirsi propriamente Exultet, in quanto iniziano con questa parola e descrivono la liturgia principale che si celebra durante la Veglia Pasquale. Altri rotoli, tra cui l’importante esemplare custodito a Bari, sono altre preghiere, detti Benedizionali, Pontificali o Compactiones. Sempre relativi a celebrazioni del periodo pasquale, quando si benedicono i fonti battesimali e l’Olio Santo, che servirà ad impartire i Sacramenti nel corso dell’anno successivo.

Possiamo ritenerci fortunati se circa un quarto di essi è conservato in Puglia (4 rotoli a Bari e 3 a Troia): la regione della luce, delle città bianche e dei rosoni più incantevoli. L’ammirato godimento di queste opere d’arte e l’attenzione all’intero patrimonio custodito nei nostri musei ecclesiastici - continuando ad assolvere la loro intrinseca funzione evangelizzatrice - possono diventare, senza dubbio, un nuovo ed efficace strumento di promozione culturale.

exultet 1

Il patrimonio mondiale sopravvissuto: 28 Exultet - 2 Benedizionali - 1 Pontificale - 1 Compactiones

Così suddiviso:

- ROMA                      Biblioteca Casatense         1 Exultet - 1 Pontificale -1 Benedizionale 

IMG 20210524 081044

- CITTA’ VATICANO                                                 4 Exultet

- BARI                                                                     3 Exultet - 1 Bendizionale

- TROIA                                                                   3 Exultet

- PISA                                                                      3 Exultet

- GAETA                                                                   3 Exultet

- MONTECASSINO                                                   2 Exultet - 1 Compactiones

- NAPOLI  (da Mirabella Eclano)                           2 Exultet  

agorara 4

 

- MANCHESTER                                                       1 Exultet

- AVEZZANO                                                            1 Exultet

- LONDON                                                               1 Exultet

- VELLETRI                                                              1 Exultet

- PARIS                                                                    1 Exultet

- CAPUA                                                                  1 Exultet

- SALERNO                                                             1 Exultet

Un quarto dei rotoli è in Puglia: a Bari e Troia (Fg).

La Compagnia degli Exsultanti - nata in occasione della Grande Mostra nell’Abbazia Benedettina di Montecassino (1994) - è costituita da un gruppo di appassionati e di studiosi, nato per favorire conoscenza, valorizzazione e promozione dello straordinario patrimonio pergamenaceo medievale, rappresentato dai rotoli di Exultet.

Un'eredità della raffinata cultura e tradizione miniaturista benedettine, ancora poco conosciuta ma ricca di spunti e forza attraente, per visitatori particolarmente attenti alle tracce della storia, della fede, della devozione e dell'espressione artistica in senso lato.

Grazie alla creatività di Massimo Danza, il logo dell’Associazione incorpora la E tipica dell’incipit di ciascun rotolo, nella sua ispirazione medievale al carattere tipico del cosiddetto Bari-type. Abbinata nel naming al richiamo della versione descrittiva originale, nella formula coniata da Sant’Ambrogio (Exsultet). Anche le cromie utilizzate sono tutte declinazioni di colori e sfumature che ritroviamo nelle preziose pergamene medievali.

La presenza della E, nello stile pergamenaceo, intende caratterizzare sia la predisposizione all’accoglienza - nell’evidente apertura delle sue braccia, che si fanno quasi darsene portuali - sia la responsabile e ambiziosa funzione di ponte e congiunzione tra culture e saperi, segnata dalla forza simbolica della luce - celebrata nei rotoli e nella liturgia da essi cantata - autentico faro per tutti e per ciascuno.

Gelormini dita 960x750

Un rimando, nel contempo, al carattere plurale del suo raggio d’azione culturale: summa e somma (Σ) degli stimoli e delle finalità volte alla crescita e al benessere comune, attraverso l’azione declinata e pratica delle iniziative intraprese, nonché dei consessi di dialogo e di confronto promossi.

A partire dalla sua costola “Accademia dell'Acquasale” - un convivio di Autori, per il racconto del territorio nelle diverse espressioni artistico-culturali - che diventa anche l'originale valore aggiunto a una serie di itinerari tipicamente mediterranei, dando forma a un impegno a più voci: per rilanciare la quotidianità mediterranea, valorizzandola nell’incontro, nello scambio e nei giochi di sponda intellettuali.

Exultet

Scrittori, pittori, fotografi, musicisti, danzatori, attori, interpreti ed animatori di cultura, creativi trasversali, per realizzare incontri di grande respiro, che possano esaltare la grandezza delle pietre di questa terra, ma nel contempo celebrare la forza d’animo e di pensiero delle persone che le abitano e che da sempre le nobilitano.

Compagnia e Accademia, quindi, incroceranno le loro attività per realizzare eventi conviviali di confronto e di riflessione, per valorizzare ulteriormente l’indole artistica di Puglia e l’identità meridiana, che anima le trame della sua caleidoscopica rete di caratteri, di linguaggi, di costumi e di sensibilità.

(gelormini@gmail.com)

---------------------- 

Pubblicato sul tema: Giornata mondiale delle api 2021 Biodiversità e tutela impollinatori

Commenti
    Tags:
    elogio api exultet compagnia exsultanti puglia bari troiaantonio gelorminirotoli pergamene benedettini patrimonio accademia acquasale promozione territorio
    i blog di affari
    La Meloni vola nei sondaggi ma si vota solo alle primarie del Pd
    M5s, lo strappo è a un passo. E ora può nascere il partito di Conte
    Illegittimo il redditometro fuori dalla realtà
    i più visti


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.