A- A+
PugliaItalia
L’Oriente in scena a Bari Il Raqs Sharqi Contest

Come in uno scenario da favola del Medio Oriente. Atmosfere da Mille e una Notte a Bari, dove domenica 31 gennaio si terrà la seconda edizione del Raqs Sharqi Contest, concorso di danza orientale rivolto ai migliori talenti di tutta Italia.

Non un’occasione riservata ai soli appassionati di danza orientale, ma una serata di spettacolo, aperta al pubblico, durante la quale, sul palcoscenico dell’auditorium della chiesa di San Sabino, a Bari in via Caduti del 28 luglio 1943, 5 - si esibiranno le più valenti danzatrici orientali pugliesi e non solo, visto che sono giunte adesioni da tutta Italia.

Bellydance 03
 

Patrocinato dall’assessorato regionale all’Industria Turistica e Culturale, il contest Raqs Sharqi (che in arabo vuol dire danza orientale) è promosso e ideato da Alessandra Cappiello - pioniera della danza orientale in Puglia e presidente dell’associazione culturale L’Araba Fenice (Centro studi per le danze e le culture del Mediterraneo) - che ne ha curato la direzione artistica insieme con la danzatrice Tatiana Nardeschi. Sono attesi ben oltre cinquanta talenti fra artiste ed artisti che si esibiranno sia in gruppo che proponendo performance soliste. Segno del successo di questo concorso che, nato lo scorso anno per le artiste del Mezzogiorno, è diventato nazionale.

A giudicare le artiste che si alterneranno sul palco sarà in primo luogo una giuria tecnica, composta da importanti maestri di danza orientale in Puglia: Namire de Luca che, danzatrice, coreografa e maestra, viene da Lecce e si è formata al Cairo con le più grandi danzatrici della seconda metà del 900 ed è coordinatrice nazionale della Anmb (Associazione nazionale maetri di ballo); Valentina Jasmine Losappio, insegnante, coreografa e fondatrice della compagnia "Alchimia d'Oriente" di Barletta; Zeynab Barbara Silvestris che è insegnante, coreografa e danzatrice attiva a Taranto ed è una delle poche interpreti pugliesi dello stile popolare egiziano.

Bellydance 01
 

Ed ancora, in giuria anche Ada Santamaria, insegnante, danzatrice, coreografa impegnata a Foggia; Mary Diodicibus che, a Brindisi, è fondatrice  della scuola Dream Oriental e la barese Noemi Maggi, insegnante e coreografa dell'associazione culturale L' Araba Fenice e ballerina della compagnia Belly Etoiles.

A presiedere la giuria tecnica l’artista siciliana Anastasia Francaviglia che, vive e lavora a Roma, ed è danzatrice e insegnante, esperta di musica e storia della danza Orientale e laureata in Antropologia Culturale ha scritto una tesi sulle origini e i caratteri sincretici della danza del ventre. E’ fondatrice e docente stabile, insieme con Irene Da Mario, dell’Aida (Accademia italiana danza araba).

Ma ci saranno anche una giuria critica composta da giornalisti e operatori culturali del territorio e una giuria popolare, estratta a sorte tra il pubblico presente. Non da ultimo il premio della direzione artistica di Alessandra Cappiello. A condurre la serata, invece, sarà la cantante Laura Legrottaglie, lead voice del gruppo "I migliori anni".

Serata aperta al pubblico: previsto un contributo simbolico di 5 euro, che sarà devoluto all’auditorium di San Sabino.

Info sul sito www.raqssharqicontest.it e ai numeri 340/8250774 - 328/4579564

Tags:
orientedanzaraqscontestbari
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.