A- A+
PugliaItalia
La Candelora de l'inverno semo fora

In Salento, come altrove, il 2 febbraio si celebra la festa della Purificazione di Maria, meglio conosciuta come la Candelora. Qui, oltre la Terra dei Messapi, a tale ricorrenza, s’ispirano alcuni detti popolari, fra cui mi piace rievocare questi:

candelora
 

“Alla Candelora, ogni ceddru s’addova; e se non s’è addovatu, o è vecchiu o è malatu.”

“Alla Candelora, de l’inverno semo fora”.

CAM02170
 

Quanto a riferimenti stagionali, invero, quest’anno, nel Basso Salento, in certi momenti si registra l’impressione di trovarsi chiaramente e nettamente più avanti rispetto al contenuto del secondo adagio anzi riportato.

Ciò, ad esempio, è confermato dalle mie immagini del seno “Acquaviva” di Marittima, che, se non proprio estive, potrebbero essere considerate specchio di primavera inoltrata.

Da parte sua, anche Castro, la rinomata Perla del Salento, che si presenta adagiata in prossimità dell’Acquaviva, sembra dire “A presto rivederci!”: per i bagni nelle eccezionali e uniche acque del nostro mare.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
salentocandelorainvernocastro
i blog di affari
Covid, l'Italia? Laboratorio del capitalismo terapeutico su scala planetaria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
Mascherina all'aperto, simbolo dell'alienazione e uniforme dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.