A- A+
PugliaItalia
Latiano (Br) casa natale Beato Bartolo Longo: l'interrogazione di Nicola Marmo

Bari, 07/08/2018 

Al Sig. Presidente del Consiglio

Della Regione Puglia

SEDE  

Marmo sciancalepore

 

INTERROGAZIONE URGENTE A RISPOSTA SCRITTA

 

Oggetto: Utilizzo della Casa natale del Beato Bartolo Longo e del Polo Museale - Latiano

Premesso che

·         In base all’articolo 41 della Legge Regionale 67/2017 (Bilancio di Previsione della Regione Puglia 2018-2020), la Giunta Regionale ha concesso un finanziamento di 400 mila euro al Comune di Latiano per l’acquisto della Casa natale del Beato Bartolo Longo;

·         Secondo le denunce di alcune Associazioni attive sul territorio comunale, il suddetto immobile sarebbe utilizzato, sine titulo, da parte di un soggetto privato. Prima della concessione del contributo, quest’ultimo avrebbe tentato l’acquisto della Casa regionale e ancora oggi, occuperebbe questi spazi per lo svolgimento di attività private, nonostante il bene abbia una natura pubblica.

Considerato che

·         Il Comune di Latiano starebbe per accordare un’ulteriore proroga al suddetto privato per l’utilizzo della predetta struttura comunale, nonostante una precedente comunicazione ufficiale dello stesso Ente abbia fissato al 30 luglio 2018 il termine per lo sgombero dei locali;

·         Nelle more del suddetto procedimento, la concessione del bene sarebbe accordata previo corrispettivo di un canone, ma senza esperire una procedura ad evidenza pubblica prescritta dalla normativa vigente;

·         Il Comune di Latiano vanta anche la presenza di un Polo Museale, restaurato grazie ad un intervento regionale di circa 800 mila euro. Ad oggi, questa struttura è visitabile solo su prenotazione e patisce l’assenza di un Piano di Gestione che ne garantisce uno sviluppo duraturo.  

Tutto ciò premesso e considerato, il sottoscritto Consigliere Regionale

INTERROGA

Il Presidente della Giunta, e l’Assessore competente, per sapere:

-          Se la Giunta sia a conoscenza di queste decisioni assunte dal Comune di Latiano in merito alla concessione del bene pubblico ad un soggetto privato per l’espletamento delle proprie attività;

-          Se la decisione del Comune di Latiano di concedere un’ulteriore proroga al suddetto sia conforme a quanto stabilito dalla Delibera di Giunta regionale di concessione del finanziamento di 400 mila euro;

-          Se il Governo intenda dare riscontro alle denunce delle Associazioni, verificando la fondatezza delle decisioni del Comune di Latiano e se queste sono ammissibili con le finalità del sovvenzionamento erogato;

-          Se la Giunta voglia diffidare il Comune di Latiano, qualora si accerti l’incompatibilità delle decisioni assunte con le finalità pubbliche dell’intervento regionale;

-          Se il Governo sia a conoscenza dell’assenza di una programmazione di eventi per il Polo Museale di Latiano e come intenda sopperire a questa mancanza.

Nicola MARMO

Iscriviti alla newsletter
Tags:
latiano brindisi beatobartolo longonicola marmocasa natale polo museale consigliere regionale
i blog di affari
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
Mascherina all'aperto, simbolo dell'alienazione e uniforme dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green Pass più esteso per i guariti dal Covid: appello al Governo
L'opinione di Tiziana Rocca
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.