A- A+
PugliaItalia
M5S aderisce al dodecalogo dei Gruppi 'Territorio Zero'

Energia, ambiente, sostenibilità, inquinamento, ma anche profili legislativi, pacchetto clima insieme all’obiettivo vincolante del “Triplo 20” per raggiungere nel 2020 il 20% di quota da fonti rinnovabili nel mix energetico e tagliare del 20% le emissioni di gas serra. Questi alcuni dei temi affrontati nel secondo dei tre appuntamenti, che hanno animato il primo workshop Nazionale dei Gruppi Zero.

Un meeting, che ha visto riuniti a Cala Corvino (Monopoli) presso l'Università dell'Idrogeno, cittadini, tecnici, esponenti del mondo accademico, candidati politici in corsa per la tornata elettorale del 31 maggio dove si designerà il nuovo Governatore di Puglia.

Laricchia2
 

Totale e condiviso è stato il sostegno al dodecalogo dei Gruppi “Territorio Zero” da parte del Movimento 5 Stelle pugliese rappresentato dalla sua candidata Presidente, Antonella Laricchia, con i candidati consiglieri  Antonella Galeone, Paolo MarianiAlessandra Palazzo, Giorgio Serniaprovenienti dalle Province di Taranto, Lecce, Brindisi e Foggia. 

grillo movimento 5 stelle
 

 

Grazie al presidente della fondazione H2U University, Nicola Conenna, fisico pugliese, ad Angelo Consoli, e ad una folta ed affiatata stregua di collaboratori, è stata offerta la possibilità di conoscere, e promuovere, ciascuno sul proprio territorio, il modo per fare rete fra tutti gli attori della Terza Rivoluzione Industriale. In particolare si parla di:  Fab Lab e stampatori 3D, Gruppi di Acquisto Solidale, Banche del riuso, e comunità dell'Energia. Tutto al fine di realizzare l'idea di una società a emissioni, rifiuti e km zero e a costo marginale zero secondo i principi del libro -manifesto Territorio Zero scritto da Livio de Santoli, dallo stesso Consolidal titolo: “La Società a Costo marginale zero” di Jeremy Rifkin.

 

Così la Fondazione dimostra ancora una volta di essere più consistentemaggior carattere accademico, soprattutto dopo la stipula di una convenzione con una università privata di Varsavia.

 

Il primo punto del dodecalogo discusso ha riguardato l'Energia. Una risorsa sulla quale si giocano i destini di una nazione. Puntare dunque ad avere una legge nazionale sull’energia, chiara, non un semplice decreto, e da troppi anni mancante. Questo l’appello rivolto alle istituzioni e al mondo politico. "Si tratta di una battaglia di buon senso”, ha commentato Laricchia, “e senza colore politico, ma che di fatto solo la politica può aiutare a realizzare."

 

B0
 

Obiettivo rilanciato, ormai da mesi, dai singoli candidati consiglieri pentastellatisarà quello di far approvare a livello comunale una “delibera zero”, per creare reddito e lavoro in una nuova economia circolare empatica e condivisa, rispettosa della biosfera e delle leggi della termodinamica.

 

“Abbiamo raccolto oltre un centinaio di firme”, aggiunge Giorgio Sernia, coordinatore e delegato del progetto sul territorio di Capitanata, “dopo il muro di silenzio riservatoci dall’amministrazione comunale. E’ nostra intenzione proseguire in questa direzione oggettivamente virtuosa, rilanciando ai cittadini l’invito all’adesione  attraverso occasioni ed eventi dedicati, tavoli tematici, e riunioni.”

 

Il meeting, infine, è proseguito con la visita al mezzo di trasporto su ruote “H2M”, il primo veicolo terrestre in grado di produrre e stoccare autonomamente energia rinnovabile mediante idrogeno, e che va ad alimentare: stampanti 3d con il fotovoltaico e fuel cellIl mezzo mobile, presentato ed esposto in anteprima, lo scorso 20 aprile a Roma nella piazza antistante Palazzo Montecitorio, è risultato integrato da diverse tecnologie rinnovabili tra cui pannelli fotovoltaici da 5kw per la produzione H2, ottenendo prestigiosi riconoscimenti, e ottimistiche valutazioni in termini di potenzialità su “Scale Up” industriale.

 

Movimento 5 Stelle - San Severo

Tags:
m5sdodecalogoterritoriozeroregionalipuglia
i blog di affari
Alternanza scuola-lavoro, diciamo basta all'istruzione turbocapitalistica
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il “vecchio” Biden indica i nemici Cina e Russia
Di Ernesto Vergani
Faccia a faccia Salvini-Draghi: "Cosa ho chiesto al premier"
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.