A- A+
PugliaItalia
Marò, l'appello di Loizzo e d'Ambrosio Lettieri
"Quattro anni in India senza un processo sono la negazione del diritto", il presidente del Consiglio regionale della Puglia, Mario Loizzo, ritorna sulla "storia infinita" dei marò pugliesi, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, "nell'ennesimo anniversario di una vicenda che si trascina da troppo tempo senza chiarezza e senza giustizia".
IMG 8694
 
 
Il fatto nuovo è costituito dall'arbitrato internazionale, chiesto dall'Italia alla Corte dell'Aja, in attesa del quale i due Stati interessati devono sospendere ogni iniziativa giudiziaria e non intraprenderne nuove, secondo la decisione "vincolante e inappellabile" del Tribunale del Mare di Amburgo (agosto 2015), adito sempre dal nostro Paese.

"Saranno tempi comunque lunghi - avverte il presidente Loizzo nel rivolgere un saluto ai due sottufficiali di Marina - ma sono certo che Latorre e Girone affronteranno l'ulteriore prolungamento di un'interminabile e giuridicamente discutibile imputazione senza processo, con la dignità e il senso del dovere fin qui dimostrati".
 
Lettieri presid
 
Più graffiante la dichiarazione di Luigi d'Ambrosio Lettieri (CoR): “Dopo quattro anni di calvario senza capo di imputazione e senza processo, davanti ad una carcerazione ingiusta, contro ogni diritto umano, Massimiliano Latorre deve addirittura ritenersi "fortunato", per aver avuto un ictus e aver potuto godere della degenza in Italia, mentre il suo commilitone e amico, Salvatore Girone, è ancora in carcere in India".
 
"Purtroppo l’inerzia, costellata di errori e omissioni, dei governi che si sono succeduti nel Paese che i nostri due marò servivano - e ancora servono - al momento dell’incidente, in ossequio ad una legge internazionale, li costringe, insieme alle loro famiglie, a sopportare l’insopportabile".
 
La conclusione di Lettieri: "Mi auguro che la richiesta rivolta al Tribunale dell’Aja di far rientrare Salvatore Girone in Italia, in attesa della conclusione del procedimento giudiziario passato in mano alla Corte internazionale di Giustizia, possa avere esisto positivo. La Corte permanente di arbitrato dell’Aja dovrebbe decidere il 30 e 31 marzo prossimi. Ai nostri fucilieri e alle loro famiglie va tutto il nostro sostegno”.
 
(gelormini@affaritaliani.it)
Iscriviti alla newsletter
Tags:
maròappelloloizzod'ambrosio lettieri
i blog di affari
Italia 2^ in UE per abbandono universitario
Massimo De Donno
Super Green Pass, boom di disdette: la distruzione di economia e lavoro
L'OPINIONE di Diego Fusaro
ETICA E GIORNALISMO, AIUTI EUROPEI PER REGIONI E CULTURA
Boschiero Cinzia
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.