A- A+
PugliaItalia
Mattarella alle Grotte di Castellana 80anni fa la meravigliosa scoperta

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, arriva a Castellana Grotte per ‘nobilitare’ - con la sua visita, anche se in forma “strettamente privata” - le celebrazioni degli 80anni della scoperta del suggestivo sito carsico/ipogeico nella Murgia barese.

Grotte mattarella
 

 

Ad accoglierlo, tra stalattiti candide e stalagmiti più sedimentate, i padroni di casa: Francesco De Ruvo, sindaco di Castellana Grotte, e Victor Casulli, presidente della società Grotte di Castellana srl.

 

Il Capo dello Stato ripercorrerà - a 60 metri di profondità - quasi lo stesso tragitto che attraversò nel 1958 suo padre, Bernardo Mattarella, allorquando fece visita alle Grotte nei panni di ministro. Prima di assistere alla “discesa commemorativa” che alcuni speleologi del gruppo Puglia Grotte effettueranno, calandosi dalla Grande Grave, rievocando l’esplorazione decisiva del 23 gennaio 1938 ad opera di Franco Anelli e Vito Matarrese, che portò alla scoperta delle Grotte.

 

DeRuvo sindaco
 

Il presidente della Repubblica si trasferirà, poi, al Palazzetto dello Sport, dove incontrerà le altre autorità locali, saluterà i rappresentanti delle famiglie di Franco Anelli e Vito Matarrese, e assisterà alla cerimonia pubblica: quando, dopo i saluti del presidente Casulli, del sindaco De Ruvo, del sindaco metropolitano, Antonio Decaro, e del presidente della Regione, Michele Emiliano, prenderà la parola per un messaggio di replica e di saluto alle autorità.

 

“Per la nostra città - dichiara il sindaco De Ruvo - la visita del presidente Mattarella è un fatto eccezionale; un evento che resterà scolpito nella storia della nostra comunità. Rappresenta il giusto riconoscimento per una scoperta che 80 anni fa cambiò la storia della nostra comunità e portò alla luce un meraviglioso mondo sotterraneo: un complesso ipogeico che è l’orgoglio non solo della nostra Castellana ma di tutta la Puglia. E anche oltre”.

 

 

 

Grotte 80
 

Molte le misure di sicurezza previste. Per ragioni di ordine pubblico, l’accesso al Palazzetto dello Sport sarà riservato esclusivamente agli alunni delle classi di quinta elementare e di prima media (accompagnati da due insegnanti per classe) dei due Istituti Comprensivi della città.

Grotte10
 

 

Le Grotte di Castellana sono un complesso di cavità di origine carsica profondo fino a 122 metri, risalente a circa cento milioni di anni fa, e situato a un chilometro e mezzo dal centro abitato di Castellana Grotte (Ba).

 

Oltre 15 milioni di visitatori da tutto il mondo, fino ad oggi, hanno partecipato alle escursioni guidate lungo un percorso di 3,3 chilometri; assistito a spettacoli d’ogni genere nella cornice ‘mozzafiato’ delle Grotte: primo fra tutti “Hell in the Cave”: i versi dell’Inferno di Dante letti e recitati dai nomi più illustri del cinema, del teatro e della TV; ed effettuato spedizioni notturne nel buio più assoluto in un paesaggio fiabesco e lunare, che affascina senza tregua i visitatori di ogni età.

 

(gelormini@affaritaliani.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
sergio mattarellagrotte castellana scoperta 80annifrancesco de ruvosindaco meraviglia
i blog di affari
Covid, l'Italia? Laboratorio del capitalismo terapeutico su scala planetaria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
Mascherina all'aperto, simbolo dell'alienazione e uniforme dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.