A- A+
PugliaItalia
Milano, La Puglia in primo piano Turismo, design ed estro giovanile

La Puglia in primo piano a Milano con un grande successo di pubblico e di operatori turistici alla Borsa Internazionale del Turismo e con il tutto esaurito in città all’evento “One night in Puglia” al quale hanno  partecipato imprenditori  del design e del turismo pugliese, buyers internazionali del turismo, evento  che ha coinvolto i giovani pugliesi under 40 che vivono, studiano o lavorano nella città meneghina, per un confronto con il sistema imprenditoriale ed istituzionale pugliese.

di Gioia Capone BIT
 

“Una grande serata pugliese che mette insieme il distretto del mobile, molto importante in Puglia, mette insieme la nostra agricoltura e la nostra capacita di accoglienza turistica, unanimemente riconosciuta", dichiara Michele Emiliano dal palco di “One Night in Puglia” insieme agli assessori Loredana Capone, Leonardo Di GioiaRaffaele Piemontese

"Siamo a Milano, la seconda città della Puglia per presenza di pugliesi, per collaborare con  questa grande città e far conoscere le nostre capacità", aggiunge Emiliano, "In questo modo aiutiamo noi stessi  e aiutiamo l’Italia  che ha tanto bisogno di un Mezzogiorno  vitale, onesto, trasparente  che sa costruisce occasioni per una crescita anche personale  e non solo economica. L’economia non ha solo una dimensione di numeri e denaro, ma anche  di crescita della speranza. In questo - precisa il Governatore - la Puglia può essere il simbolo di una riscossa italiana".

A Milano la Puglia del turismo è presemte al gran completo, per promuovere una terra dove il turismo è esperienziale: "La nostra regione - ha sottolineato Emiliano - ha redatto il primo piano strategico del turismo, in attuazione della nuova legge in materia. Abbiamo salvato una competenza turistica in capo alle regioni, grazie all'esito del referendum".  

Bit17 2
 

"E’ un comparto dell’economia - ha proseguito - sul quale puntiamo perché ci viene abbastanza facile, grazie alla bellezza  e ricchezza del nostro territorio e alla cultura dell’accoglienza che è innata nei pugliesi e perché può contribuire alla crescita del Pil; è presente la Puglia dei giovani a cui la Regione, tramite l’Assessorato alle Politiche Giovanili, dà molta attenzione per fare in modo che possano ritornare in Puglia se lo desiderano; ed è presente la Puglia agricola che non significa solo economia,ma anche cultura della terra e del cibo. La Puglia sta vivendo un momento di grande  vivacità e impegno di pubblico e privati sui temi del turismo, dei giovani, dell’agricoltura ma anche  dell’ innovazione industriale e tecnologica".

Alla Borsa internazionale del turismo  i due stand allestiti da Pugliapromozione, per il turismo leisure e per il MICE sono stati letteralmente invasi da giornalisti e operatori interessati alla destinazione. Soddisfatti gli oltre settanta operatori turistici pugliesi, che hanno incontrato buyer da tutto il mondo nelle loro postazioni personalizzate.

E naturalmente l’angolo degustazione, gestito da Masserie Didattiche in collaborazione con l’Assessorato alle Risorse agricole, ha attirato e incuriosito il pubblico della Fiera. Nell’area social  un allestimento in progress sul wall con le foto della Puglia pubblicate su Instagram stampate in tempo reale mentre nella sala stampa dello stand Puglia si sono alternati incontri organizzati da Comuni e associazioni della Puglia, sul ruolo degli Its, i prodotti turistici di Bari e l’itinerario nicolaiano, la presentazione del Gran Premio di Bari, la presentazione dei progetti Drawing Egnazia del Sac La via Traiana, Libando Viaggiare Mangiando del Comune di Foggia, Garganoismore dei comuni di Vieste, Portocesareo e Peschici, Ecometrò del Sac Mari fra le Mura

Sala gremita anche  per la  conferenza stampa della Regione Puglia e Pugliapromozione sul tema “#Puglia365, Strategie e opportunità per le imprese turistiche e culturali”,  alla quale  hanno partecipato gli assessori Loredana Capone e Leonardo Di Gioia; mentre in serata  ha registrato il tutto esaurito l’evento di networking  One Night in Puglia, a cui è seguito il concerto de “La Notte della Taranta feat. Cantori di Carpino”. In occasione di Bit e salone del Mobile anche un Fuori programma tra musica e teatro con i SUD SOUND SYSTEM il  che si sono esibiti al Leoncavallo e lo spettacolo teatrale ABRAMO fino al 9 aprile in scena al Teatro dei Flodrammatici.

di Gioia BIT
 
Per l'occasione l'assessore alla Politiche Agricole della Regione Puglia, Leonardo di Gioia, ha annunciato: “Presto una legge sull'agricoltura sociale. La Puglia ha destinato circa 160 milioni di euro per le aggregazioni tra soggetti pubblici e privati anche per presentare, tramite i fondi agricoli, progetti dedicati all'accoglienza, dall'agriturismo al bed and breakfast”. E lo ha fatto nel corso di uno degli incontri milanesi, insieme all'Assessore regionale allo Sviluppo economico, Loredana Capone, al responsabile marketing di Pugliapromozione, Alfredo de Liguori, e al responsabile del Piano strategico #Puglia365, Luca Scandale
 
Turismo e agricoltura - ha aggiunto di Gioia - “devono andare di pari passo. Gli agricoltori sono i primi manutentori del paesaggio: la presenza dell'uomo e le buone pratiche agricole sono un grande fattore di contrasto al dissesto idrogeologico”. 
 
Per questo - ha proseguito di Gioia - vogliamo incentivare gli agricoltori a sperimentare nuovi percorsi. La Regione Puglia - ha aggiunto - si appresta a scrivere una legge sull'agricoltura sociale: in campagna non solo si deve coltivare e noi teniamo molto alla qualità dei prodotti e all'ospitalità, ma si può anche rieducare e contribuire alla socializzazione di persone meno fortunate”.
 
Bit17 6
 
"È una sfida che vogliamo cogliere - ha ribadito di Gioia - e siamo tra le regioni più avanzate in questo senso: tutto ciò costituisce una tipicità della Puglia che custodiamo gelosamente”. 
 
Di Gioia ha poi sottolineato il ruolo dei Gal, che “diventeranno di fatto agenzie di sviluppo del territorio: una parte dell'offerta turistica verrà erogata attraverso la programmazione e poi la gestione delle misure da parte dei gruppi di azione locale. Stiamo lavorando - ha detto ancora - per una politica forte di tracciabilità dei prodotti, spingendo quanto più possibile l'utilizzo dei fondi comunitari. Vogliamo recuperare tradizioni di coltivazione e biodiversità dei semi antichi: il sistema agroindustriale dovrà sempre più cogliere la sfida dei prodotti italiani e pugliesi in particolare”. 
 
Grande successo di pubblico nell'area cooking nello spazio istituzionale della Regione, dove i laboratori di cucina contadina delle Masserie didattiche di Puglia,: dopo quello dedicato al pancotto garganico (Masseria Il Monte di Narnia di Panni, Foggia) e l'altro alle fave incapriate con cicorielle selvatiche e caciocavallo di grotta (Masseria Cappella di Martina Franca, Taranto), ha prresentato con la Masseria Chinunno di Altamura (Bari) i capuntini con funghi cardoncelli, ceci bianchi e ceci neri.
 
Così come, nel centro di Milano, hanno registrato attenzione e consenso le iniziative fuori salone, promosse dallo stesso Assessorato regionale all'Agricoltura: Apoolia Colada, Apoolia & Wine, Assaprà Puglia.
 
(gelormini@affaritaliani.it)
 
Tags:
miilano bit salone mobile turismo design estro giovaniloredana caponemichele emilianoleo di gioiaraffaele piemontesepugliapromozione
i blog di affari
Green pass, così otteniamo diritti e libertà già garantiti dalla Costituzione
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Sindacalista ucciso, la solitudine dei lavoratori nello spirito del tempo
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Alternanza scuola-lavoro, diciamo basta all'istruzione turbocapitalistica
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.