A- A+
PugliaItalia
PD, Lacarra: 'Andare oltre le beghe e i personalismi

Un confronto sulle problematiche dei comuni pugliesi per tracciare una linea condivisa, in vista delle prossime elezioni amministrative e garantire omogeneità della coalizione, avendo come schema di riferimento lo stesso che governa il Consiglio Regionale della Puglia.

Bilancio Consiglio2
 

Alla presenza di gran parte dei partiti che compongono la coalizione di centrosinistra è ripresa l’attività del tavolo politico nella sede del Partito Democratico di via Re David. Un’occasione di incontro per manifestare dubbi e perplessità e prepararsi al meglio alla sfida elettorale che vedrà coinvolti ben 55 Comuni della Puglia (Bari 11, Brindisi 1, Lecce 20, Bat 2, Foggia 15, Taranto 6).

“Dobbiamo superare vecchie questioni, personalismi e rese dei conti - ha detto il segretario regionale Marco Lacarra - e concentrarci su un progetto politico valido e credibile. Nelle alleanze, seppur nelle diversità di orientamento in base alle peculiarità dei territori, occorre trovare una composizione politicamente comprensibile per i nostri elettori e che anche all’esterno non appaia schizofrenica”.  

Renzi Emiliano ASS
 

Un passaggio fondamentale sarà stabilire come i territori possano rispondere agli indirizzi del partito e come imporre l’autorevolezza del progetto politico rispetto alle beghe interne che possono verificarsi nelle piccole comunità.

Questo primo tavolo politico dall’insediamento del segretario Lacarra, è stato accolto con grande favore e soddisfazione dei presenti che da tempo auspicavano un momento di confronto. Si è deciso di renderlo permanente per discutere anche delle grandi sfide che la Puglia dovrà affrontare nei prossimi mesi a partire dall’Acquedotto pugliese, all’Ilva di Taranto, al gasdotto fino al Psr e all’agricoltura sociale.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
marco lacarrapd beghe personalismi oltre
i blog di affari
Il “vecchio” Biden indica i nemici Cina e Russia
Di Ernesto Vergani
Faccia a faccia Salvini-Draghi: "Cosa ho chiesto al premier"
Covid, lo smart working è il paradiso soltanto per i gruppi dominanti
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.