A- A+
PugliaItalia
Regione Puglia e ACI Conflitto d'interessi?

“Targa Fleet Management srl può esporre il progetto definitivo”, si legge nell’atto deliberato  dalla Giunta regionale. Iniziativa ritenuta ammissibile, dopo la valutazione compiuta da Puglia sviluppo spa (100% della Regione Puglia), per un importo di 8.698.748,60 euro. L’aiuto che la Regione si  appresta a concedere è pari a 4.898.425,00 euro, riconducibili al contratto di programma investimenti grandi imprese.

ACI Targa Fleet
 

L’idea di Targa Fleet Management srl punta, tra l’altro, allo sviluppo del sistema di valutazione usura di un veicolo tramite tecnologie informatiche, e all’evoluzione di strutture chimico-analitiche applicate delle officine  specializzate. Quindi : “ ... si potranno garantire le specifiche del veicolo, permettendo all’acquirente una generale fiducia nell’acquisto stesso”. Piano industriale da realizzare dentro l’immobile che si trova a Lecce, proprietà di I.Key srl.

ACI Cocconcelli2
 

Obiettivo della società romana è quello di  raggiungere la leadership nel mercato di gestione delle flotte di proprietà e di noleggio/leasing, mirando a una clientela con un parco auto superiore alle 10 unità, operante su tutto il territorio italico, isole comprese. Il portafoglio servizi dell’azienda consta di 550 officine meccaniche, 300 centri di revisione, 330 carrozzerie, 610 gommisti, 470 autolavaggi.

Targa Fleet Management srl nasce nel 2001, deriva dalla preesistente Sava rent fleet services srl, sede legale in Roma, socio unico è Targasys srl che a sua volta appartiene a ACI Global spa compagine posseduta 100% da Automobile Club d’Italia.

Cinquanta mila euro di capitale sociale, versato da Targasys srl, 59 dipendenti, filiali a Roma, Milano e Lecce. Oggetto sociale: gestione parchi autoveicoli e fornitura assistenza, soccorso stradale,perizie giurate,manutenzione, etc.

ACI Cocconcelli
 

Dal Bilancio 2014 si evince che il fatturato ammonta a 2.116.786,00 euro mentre il totale a Bilancio euro 14.533.909,00. Presidente del consiglio di amministrazione  Alessandro Cocconcelli, consiglieri Cristina Pagliera e Roberto Monciatti e Giovanni Trinca Colonel, amministratore Italo Mongelli, collegio sindacale Guido Del Bue presidente e sindaco Claudio Le Noci.

La Regione pugliese ha firmato una convenzione con ACI per il biennio 2016-2017. Il costo annuo a forfait dell’offerta ACI alla Regione - per la riscossione e controllo tasse automobilistiche e servizi ausiliari - totalizza euro 5.133.400,50 oltre Iva.

Si rileva qui un potenziale conflitto d’interessi tra ACI e Regione Puglia, visto che quest’ultima ha dato  via libera al progetto (da finanziare) inviato da Targa Fleet Management srl, il cui assetto proprietario dipende interamente da Automobile Club d’Italia, che ha sottoscritto con la Regione un accordo per fornire, a pagamento, l’attività sopradetta?

Tags:
regione puglia aci conflitto interessiaci targa fleet lecce management automobil club italia
i blog di affari
Il Vaticano s'è svegliato. Ddl Zan figlio del nuovo ordine rifiuta i dissensi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
La Meloni vola nei sondaggi ma si vota solo alle primarie del Pd
M5s, lo strappo è a un passo. E ora può nascere il partito di Conte
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.