A- A+
PugliaItalia
Regione Puglia, una strategia per lo Sviluppo Sostenibile

Con l'approvazione della delibera di Giunta, firmata dall'assessora all'Ambiente Anna Grazia Maraschio, la Regione Puglia dà il via alla Strategia per lo Sviluppo Sostenibile.

Decarbonizzazione1

Nasce così uno strumento operativo di indirizzo per la prossima programmazione, attraverso il quale l'amministrazione regionale orienterà e definirà le politiche riferite alla tutela dell’ambiente, alla crescita economica e allo sviluppo sociale, annoverando il superamento dei divari di genere nella vita e nel benessere dei pugliesi, quale condizione fondamentale di una strategia di sostenibilità economica, sociale e ambientale.

La Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile rappresenterà una visione di governo integrata con l’Agenda di genere e con gli altri documenti di programmazione strategica, capace di guardare allo sviluppo del territorio nella sua complessità. La Regione Puglia vuole sfruttare questa opportunità per individuare e realizzare gli obiettivi già contenuti nella Strategia Nazionale di Sviluppo Sostenibile e nell'agenda 2030 dell'Onu.

michele emiliano  (66)

“La Strategia per la sostenibilità è una pietra miliare del nostro programma - ha commentato il Presidente Michele Emiliano - con l’approvazione del documento di indirizzo di oggi compiamo un passo decisivo verso la sua attuazione e mettiamo a sistema gli obiettivi strategici sul green new deal, nella prossima programmazione, che guiderà le politiche di investimento e di sviluppo di questi anni, scrivendo la Puglia del futuro”.

"Oggi - ha dichiarato l'assessore Anna Grazia Maraschio - la Puglia decide, sia nella forma che nella sostanza, di schierarsi al fianco delle giovani generazioni, delle ragazze e dei ragazzi, cambiando la visione di governo del territorio e l’alveo entro cui necessariamente tutte le forze e le azioni, che andranno a incidere sulla vita delle persone, integrando sostenibilità con diritti. Il processo che oggi ha portato alla definizione di questo documento si è basato su un metodo di lavoro innovativo attraverso un approccio sistemico, trasversale e integrato, che si è intrecciato negli ultimi mesi anche con il percorso di costruzione dell’agenda di genere della Regione”.

maraschio

L’analisi di contesto ha coinvolto le strutture regionali e la società civile in un percorso partecipativo avviato un anno fa con il Forum regionale di Sviluppo Sostenibile, per tenere insieme al meglio sostenibilità ambientale, sociale ed economica attraverso la fluida condivisione di obiettivi di sviluppo e politiche attive. Economia circolare, adattamento ai cambiamenti climatici - da frenare - contesti urbani meglio fruibili dalle cittadine e dai cittadini pugliesi riusciranno, grazie alla Strategia di Sviluppo Sostenibile, a integrarsi con l’Agenda di Genere regionale e con una attività di contrasto alle povertà educative che sarà una delle sfide caratterizzanti la Puglia di domani.

(gelormini@gmail.com)

Commenti
    Tags:
    regione pugliastrategia sviluppo sostenibileanna grazia maraschiomichele emilianogreen
    Loading...
    Loading...
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Il ritorno di Dibba: “Conte scalzato dai poteri forti. Rientro solo se..."
    Tajani smentisce: “Berlusconi non è morto”. Come sta il Cav
    Salvini spara sul governo Draghi: “Questa maggioranza non potrà fare riforme”
    i più visti

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.