A- A+
PugliaItalia
Renzi torna su Gasdotto TAP Minervini lo bacchetta

In merito alle dichiarazioni del Presidente Renzi a Milano su Tap, col riferimento "alla barzelletta del tubo in arrivo in Puglia, senza sapere dove dovesse sbucare..." Guglielmo Minervini, Assessore a fine mandato della giunta Vendola e candidato alle regionali pugliesi con "Noi a sinistra, per la Puglia", lo ha bacchettato:

Minervini, Guglielmo 1(1)
 

"Non è mai ridicolo un popolo che si interroga sul futuro della propria terra. Se per Renzi è così, vorrà dire che noi pugliesi continueremo orgogliosamente a sentirci un popolo ridicolo".

"Perché noi, qui - ha aggiunto - stiamo ancora cercando di capire come sanare la ferita dell'ILVA e Renzi, con sufficienza, vuole piazzare la ferita del gasdotto nel posto che ha fatto della bellezza la sua industria".

"Il cambiamento di Renzi sembra sempre più un ritorno al passato: l'ambiente del Sud come prezzo per lo sviluppo industriale", fa notare Minervini.

Che poi conclude: "La vergogna europea, semmai, oggi è una politica nazionale incapace di governare le scelte dell'azienda, orientandole verso obiettivi di interesse pubblico e di sviluppo del territorio. Come avrebbero fatto in Francia o in Germania".

Lo stesso Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, parla di "Violenza nei confronti della Puglia. In questo caso, è la democrazia a diventare una barzelletta per il Premier"

"Contro l'approdo a Melendugno del gasdotto si era pronunciato il ministero dei Beni culturali", ha ricordato Vendola, "contro quell'approdo si era pronunciato tutto il Salento e tutta la Regione Puglia. Evidentemente per Renzi la democrazia è una barzelletta. Noi reagiremo con tutti gli strumenti politici e legali contro questa violenza nei confronti della Puglia".

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
taprenzigasdottominervinivendola
i blog di affari
Separazione, padre assente da 20 anni: così i figli possono chiedere i danni
di Avv. Violante Di Falco *
Covid, per il siero benedetto denunciano i genitori. Così invocano la libertà
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il Vaticano s'è svegliato. Ddl Zan figlio del nuovo ordine rifiuta i dissensi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.