A- A+
PugliaItalia
‘S. NICOLAVS incensum ’ Le grazie del parfum

Non è affatto facile condensare e racchiudere in una boccettina emozioni, aneliti, bonacce, brezze e tempeste. Paure, timori e coraggio. Forza, fragilità, fede e devozione. O ancora, echi di sirene ammalianti, sciabordii salati e insistenti, riverberi senza riflessi di fasci legnosi - muschiosi e stagionati - di imbarcazioni perennemente in balia dei vortici salmastri della Rosa dei Venti.

Pice1
 
Pice9
 

Non è facile, ma trovare il modo di “sentire” e “far sentire” i profumi di mare e di terra, per individuare la rotta impalpabile verso l’Infinito, è stata la sfida creativa di tre moderne sacerdotesse del Santo di Mira, che Bari volle, fortissimamente volle, quale suo amato protettore.

Il profumo non si mette, s’indossa! Proprio come un paramento sacro, per rendere più solenne la liturgia della bellezza e del benessere personale.

‘S.NICOLAVS incensum’ è la sintesi di intense ritualità mediterranee, tutte volte alla celebrazione di un “rapimento” che, nell’essenzialità della forza olfattiva, richiama antiche e diffuse contaminazioni meticce, use a elevare lo spirito verso il divino.

Pice Vaia2
 

‘S.NICOLAVS incensum’ è anche il figlio maschio di tre madri: Luciana Pice, Elise Juarros e Rosa Vaia, maestre della creatività profumiera, che come le “Tre Grazie” del Canova abbracciano ed esaltano, con raffinata sensualità, le tre note inconfondibili e persistenti del nuovo nascituro: la Nota di testa con Bergamotto, Cannella, Peperoncino rosso e Pepe; la Nota di cuore con Rosa, Narciso, Gelsomino, Franchincenso e Laudano; la Nota di fondo con Vaniglia, Franchincenso, Benzoino, Castoreum, Pachouli, Oakmoss e Cuoio.

 

Pice rosa and elise
 

Oriente, mare, giardini mediterranei e aromi stimolanti senza confini, ma anche dolcezze aspre e sentori lunghi d’essenze speziate, per rinnovane la carica devozionale dell’antico omaggio regale con oro, incenso e mirra.

‘S.NICOLAVS incensum’ di “San Nicola Officina dei Profumi e degli Odori” - Bari, nella sua elegante percezione di moderna manna olfattiva, resta uno e trino nell’evocare Lode, Rinascita ed Estasi.

Ed è pronto per mollare le gomene e disperdersi per le vie del mondo olfattivo, issando la bandiera levantina delle “Mille e una Puglia” e avviando un processo di fidelizzazione verticale, col l’ago della bussola saldamente puntato verso N.

(gelormini@affaritaliani.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
s. nicolaus s. nicolavs parfum profumo grazieluciana picerosa vaiaelise juarrosparigi bari naso incenso incensum
i blog di affari
Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Il 25° brano dei Jalisse presentato al Festival di Sanremo 2022
CasaebottegaJalisse
Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
di Avv. Francesca Albi*
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.