A- A+
PugliaItalia
Salento, le Iene e gli ulivi Francia, stop all'import

Le Iene in Salento per difendere gli ulivi. Approda in terra salentina anche la Iena Nadia Toffa, con un servizio tutto dedicato ai giganti verdi, colpiti dalla ormai nota Xyllella, il batterio killer che ne sta provocando il disseccamento precoce e che di molti dei tesori pugliesi sta letteralmente scrivendo la condanna a morte.

Quegli ulivi, orgoglio della terra baciata dal sole, per la giornalista sono da difendere ad ogni costo. "Sta per succedere un disastro - dice - qui si pensa all'abbattimento prima ancora di tentare di salvare questi monumenti millenari".

ulivi del salento Iene
 

Nel servizio televisivo la Toffa compie un vasto viaggio nella tacco d'Italia, da Gallipoli a Oria, intervistando contadini e agronomi che si dicono pronti a tutto pur di salvare le loro piante. Tra gli intervistati anche Albano Carrisi, che del suo amore per la vita contadina non ha mai fatto mistero: "Gli ulivi sono le mie braccia, la mia infanzia, la mia fantasia - ha detto - quante volte ho cantato gli ulivi nelle mie canzoni".

Per Caparezza, anche lui nel servizio, "gli ulivi sono come un parente, prima di abbatterlo si cerca di curarlo". Tra immagini toccanti di ulivi millenari dalle forme tipicamente contorte, da rendere ogni pianta unica e irripetibile, immagini che raccontano stralci di innumerevoli vite vissute, l'appello è sempre uno solo: “Salviamo gli ulivi del Salento”.

Anche diffondendo il video, oppure scrivendo idee o suggerimenti ai ricercatori impegnati a fare chiarezza su questo strano malessere (lecce@copagri.it) e senza mai dimenticare che l'olio che sgorga dalla terra salentina è tuttora uno dei migliori in assoluto.

Nel frattempo la Francia ha bloccato l'import dei vegetali dalla Puglia. Lo ha stabilito il ministro dell'agricoltura Stephan Le Foll, firmando un apposito decreto, “in considerazione - fanno sapere da Parigi - dell'importante rischio di introduzione di questo pericolo sanitario dalle conseguenze economiche molto pesanti per le filiere vegetali francesi. Questo divieto - precisano - riguarda gli scambi intra-europei dalla regione delle Puglie e le importazioni provenienti da zone infette di Paesi terzi coinvolti”.

Tags:
salentoieneuliviimportfrancia elezioni
i blog di affari
Il “vecchio” Biden indica i nemici Cina e Russia
Di Ernesto Vergani
Faccia a faccia Salvini-Draghi: "Cosa ho chiesto al premier"
Covid, lo smart working è il paradiso soltanto per i gruppi dominanti
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.