A- A+
PugliaItalia
Salone Nautico Puglia, Meo: "Rete dei porti e filiera dell'economia del mare"
La Puglia, plurale nella caleidoscopica offerta dei suoi entroterra e multiforme nel ventaglio di approdi che propone la sua lunghissima linea costiera, si appresta a giocare un ruolo centrale e propolsivo nel rilancio dell'economia del mare nel bacino Adriatico, ma anche sull'orizzonte più vasto dello Ionio, a cui i tesori dell'entroterra forniranno quel valore aggiunto "tipico", per farne un modello unico e vincente.
Salone nautico FdL3
 
 
La seconda edizione barese del Salone Nautico di Puglia, che si svolgerà a Bari dal 29 marzo al 2 aprile, nel Nuovo padiglione della Fiera del Levante, si preannuncia ricca di attività ed eventi. Al centro della manifestazione la stessa ’economia del mare e tutte le opportunità che dal “bene” mare possono derivare. Se ne discuterà in quattro Focus tematici internazionali, che metteranno a confronto istituzioni, esperti e addetti ai lavori:
 
- Focus “ECONOMIE DEL MARE, EUROPA E TERRITORI, NUOVE OPPORTUNITA’ PER LA CRESCITA”, 29, 30, 31 Marzo ore 9.30
 
- Focus “BLUE CAREERS” -  Giovedì 30 Marzo ore 16.00
 
- Focus “INVESTIRE NELLA CRESCITA BLU”, SOLUZIONI INTELLIGENTI E SOSTENIBILI -  Venerdì 31 Marzo ore 15.00
 
- Focus “PESCA” COME RENDERE OMOGENEI I CONTROLLI SULLA PESCA  - Sabato 1 Aprile ore 10.00 Focus
 
Il dibattito sulle politiche economiche sarà animato dalla presenza di istituzioni europee, nazionali e regionali, imprenditori, manager del settore che faranno il punto sulla salute del comparto nautico. Affaritaliani.it ne ha parlato col presidente Giuseppe Meo, nell'intervista che segue.

 
salone nautico3
 
IL SALONE NAUTICO DI PUGLIA E’… FORMAZIONE 
 
Grazie ad una neonata collaborazione con l’assessorato all’Istruzione, Lavoro e Formazione Professionale della Regione Puglia gli enti rappresentanti del settore nautico stanno portando avanti un importante progetto teso al sostegno di attività didattiche e formative per la “professionalizzazione” del personale di settore. Se è vero che il mare può essere fonte di sviluppo e contribuire alla crescita, è necessario che tutte le attività, commerciali, imprenditoriali, artigianali, sportive e turistiche ad esso connesse, trovino una “via” comune e facciano sistema
 
Una priorità per una regione come la Puglia che con i suoi 835 km di costa, ha i requisiti necessari per rilanciare un settore strategico come la nautica. Porti, crociere, trasporto marittimo, turismo nautico, rappresentano un indotto da mezzo milione di lavoratori e un valore che supera i 30 miliardi di euro.  Fare sistema anche in Puglia, come avviene in altre regioni d’Italia, si può. Alcuni strumenti rappresentativi del comparto, in grado di monitorare i fabbisogni sono in piena attività: il Distretto Nautico Puglia che conta al suo interno 570 aziende e rappresenta il 70% delle aziende del settore; il neonato Consorzio Nautico Puglia che sarà presentato ufficialmente durante il Salone, ha riunito al suo interno le migliori professionalità della regione. 
 
“Resta e si fa sempre più pressante l’esigenza formativa di personale tecnico qualificato – ribadisce Giuseppe Meo, presidente Snim e del Consorzio Nautico Puglia. Il mercato nautico, sempre più competitivo, richiede un’alta formazione tecnica come quella che solo un Istituto Tecnico Superiore di cui ad oggi non v’è traccia in tutto il versante adriatico, potrebbe fornire. Questo – conclude - è uno degli obiettivi principali del consorzio”. 
 
“Dopo sette anni di attività - afferma il presidente del Distretto Nautico Puglia, Giuseppe Danese - abbiamo portato avanti una importante azione di internazionalizzazione. I paesi su cui abbiamo avuto più appeal sono i paesi frontalieri come Croazia  e Montenegro, territori che primeggiano nel mercato nautico e con cui siamo riusciti a stringere partnership. Ma quello che ci è mancato in questi anni sono misure di sostegno cucite sulla nautica, in grado di mettere le industrie, le aziende di artigianato, di accessoristica, le aziende fornitrici di servizi, nelle condizioni di esprimere le proprie competenze e l’esperienza accumulata. Spesso queste aziende hanno dialogato con altre regioni. In questo senso abbiamo iniziato un dialogo molto proficuo con l’assessorato alla Formazione. La disponibilità ad ascoltare le nostre istanze mostrataci dall’Assessore Sebastiano Leo, ci riempie di fiducia”. 
salone nautico1
 
 
IL SALONE NAUTICO DI PUGLIA E’…AMBIENTE 
 
Il Salone Nautico di Puglia è anche attenzione all’ambiente e alla sua salvagiardia. Si chiama Defenders of the Sea il progetto interdisciplinare sull’ambiente marino costiero e sulle attività legate al mare rivolto alle scuole primarie e secondarie.
 
Una iniziativa che, grazie alla collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, porterà le scuole elementari e medie pugliesi a visitare il salone e a partecipare a tutte le attività collaterali. 
 
Con il progetto Defenders of the Sea, il salone Nautico di Puglia, coniugando attività pratiche e cultura del mare, si offre come interlocutore privilegiato delle nuove generazioni per la diffusione e la promozione di un bene che bisogna imparare a conoscere: il mare, non solo come risorsa da “fruire”, ma come bene da difendere, da proteggere e salvaguardare.  
 
Il progetto, infatti, mira ad un percorso didattico che preveda l’integrazione dei programmi scolastici ministeriali con informazioni nautiche e marittime per sviluppare competenze utili come l’osservazione e la conoscenza di cielo, venti, correnti e dei fenomeni atmosferici. L’attenzione dei più giovani sarà richiamata su temi come il rispetto dell’ambiente costiero, gli impatti delle attività umane sulle modifiche del litorale, i fenomeni di antropizzazione ed erosione delle coste. 
 
Defenders of the Sea è un progetto ambizioso che coinvolge, gli Istituti Nautici della Puglia, la Lega Navale Italiana, le Federazioni Sportive degli Sport del Mare e tutti gli operatori e le associazioni del territorio.
 
vela laser
 
IL SALONE NAUTICO DI PUGLIA E’…SPORT
 
Il Salone Nautico di Puglia non poteva non inserire tra le sezioni più importanti quella dedicata agli sport del mare. Con la collaborazione del Coni Puglia, all’interno dello spazio espositivo di 30mila metri quadrati, nel Nuovo Padiglione della Fiera del Levante, sarà allestito per visitatori di ogni età un VILLAGGIO dedicato agli sport del mare con un programma fitto di attività e iniziative tutte da scoprire. 
 
Laboratori
Nell’ambito del progetto “Defenders of the Sea, nel corso del Salone saranno attivati laboratori di preparazione e avvicinamento agli sport del mare e alle attività ludiche legate all’acqua con il coinvolgimento diretto del pubblico giovane in giochi, esperimenti, prove pratiche e resoconti finali. 
 
 
Sport del mare 
Con il supporto e l’azione della Lega Navale Italiana e delle principali Federazioni sportive sarà possibile seguire corsi di avvicinamento alla cultura marinara rivolti sia a chi si avvicina per la prima volta al mondo della nautica, sia a chi, già esperto, voglia migliorare la propria conoscenza e la propria tecnica marinara.
A conferma dei benefici che la pratica dello sport in acqua garantisce, grazie al contributo del Comitato Paralimpico, ampio spazio sarà dedicato ai diversamente abili. 
Pesca Coldiretti
 
 
Presenti nel villaggio con propri spazi:
Coni Puglia, F.I.V. ( Federazione Italiana Vela), F.I.C. ( Federazione Italiana Canottaggio), F.I.C.K. ( Federazione Italiana Canoa e Kajak), F.I.N. ( Federazione Italiana Nuoto), F.I.P.S.A.S. (Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee), CIP ( Comitato Italiano Paralimpico), Uisp (Unione Italiana Sport per tutti). 
 
La manifestazione si svolgerà con il patrocinio di: Regione Puglia, Città Metropolitana di Bari, Unioncamere Puglia, Camera di Commercio, Autorità Portuale di Bari, Coni Puglia. 
Partner dell’evento: Lega Navale Italiana e Assonautica. 
 
(gelormini@affaritaliani.it)
 
---------------------------------
 
Tags:
salone nautico puglia rete porti filiera economia maregiuseppe meobari fiera levante
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.