A- A+
PugliaItalia
S.A.R. Beatrice di Borbone Una principessa a Bari

La principessa Beatrice di Borbone Due Sicilie arriva a Bari, invitata dai Presidenti della Commissione Cultura, Giuseppe Cascella, e di quella Parità di Genere, Alessandra Anaclerio, per essere madrina di un ciclo di incontri "Regina di Bari" seguiti da cene di beneficenza, rievocativi delle visite di principesse reali nel capoluogo levantino.

Sua Altezza incontrerà il sindaco Antonio Decaro e l'assessore Silvio Maselli e sarà accompagnata dal professor Ugo Patroni Griffi di Faivano, delegato dell'Ordine Costantiniano.

Il progetto, alla base delle tappe cittadine di Beatrice di Borbone,  verrà poi presentato al Circolo della Vela dove, dopo l'introduzione dei presidenti Cascella ed Anaclerio, il professor Aldo Luisi traccerà l'importanza degli eventi che si intende rievocare.

L'evento odierno è stato realizzato con la collaborazione e il sostegno dell'Ordine Costantiniano, che - nell'occasione - consegnerà il decreto di nomina a cavaliere a Lino Patruno, per gli importanti contributi alla ricostruzione della storia del Sud.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
borbonebeatriceprincipessabari
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.