A- A+
PugliaItalia
gillet

Bari – Il terremoto calcioscommesse non accenna a perdere di veemenza e le conseguenze sono tutte in itinere, ancora da pagare. Se da una parte possono tirare un sospiro di sollievo Antonio Conte ed il difensore dell’Inter Andrea Ranocchia, dall’altra c’è un intero microcosmo del pallone che trema per le decisioni della Procura federale della Federcalcio sul secondo filone di inchiesta a Bari, relativo al calcio scommesse. Un microcosmo che sembra quanto di più lontano possibile da quella leva calcistica raccontata da De Gregori, che tanto ci fece sognare.

I FATTI. I rinvii a giudizio riguardano le presunte combine in Bari - Treviso (maggio 2008, con risultato 0-1) e Salernitana-Bari (maggio 2009, con risultato 3-2): due partite che, stando a quanto emerso dalle indagini, furono vendute per cifre da capogiro, tra i 200 ed i 300 mila euro. Tra i nomi illustri spicca l'attuale portiere del Torino, Jean François Gillet: 5 anni di stop e la chiusura, piuttosto compromessa, di una carriera calcistica. Ad essere deferito anche il Bari, “a titolo di responsabilità oggettiva ai sensi dell'art. 7, commi 2 e 4, e dell'art. 4, comma 2, del Codice di Giustizia Sportiva" ed in riferimento ai due match di cui sopra, "con le aggravanti di cui all'art. 7, comma 6, del Codice di Giustizia Sportiva, della effettiva alterazione dello svolgimento e del risultato della gara, nonché della pluralità degli illeciti posti in essere".

Antonio Conte presentazione premio ceravolo

I NOMI. La lista dei nomi del procuratore Palazzi, però, si fa piuttosto lunga. Non solo Gillet, ma anche Kutuzov e Lanzafame. Deferiti alla Commissione Disciplinare anche Nicola Belmonte, Massimo Bonanni, Marco Esposito, Massimo Ganci, Jean Francois Gillet, Davide Lanzafame, Ivan Rajcic, Vincenzo Santoruvo, Vitangelo Spadavecchia, Nicola Strambelli, allora giocatori del Bari, e William Pianu, calciatore tesserato Treviso. Per omessa denuncia sono stati, invece, deferiti: Simone Cavalli, Mariano Martin Donda, Gianluca Galasso, Alessandro Gazzi, Santiago Ladino, Giovanni Marchese, Andrea Masiello e Cristian Stellini. In riferimento a Salernitana-Bari sono stati deferiti per illecito sportivo: Marco Esposito, Cristian Stellini, Nicola Santoni, Andrea Masiello, Davide Lanzafame, Jean Francois Gillet, Daniele De Vezze, Stefano Guberti, Vitali Kutuzov, Alessandro Parisi, Gianluca Galasso, Simone Bonomi, Francesco Caputo, Corrado Colombo, Raffaele Bianco e Mark Edusei, tutti del Bari, senza dimenticare Luca Fusco e Massimo Ganci, calciatori allora della Salernitana. Tra i nomi anche quello di Cosimo D'Angelo, all'epoca dirigente della Salernitana. In riferimento a quest'ultima partita, Alessandro Gazzi e Paulo Vitor de Souza Barreto sono stati deferiti per omessa denuncia.

La prossima decisione spetterà alla Commissione Disciplinare Nazionale.

Tags:
barigilletconteranocchiacalcioscommesse
i blog di affari
Reddito di cittadinanza, chi lo percepisce non ottiene l'assegno divorzile
di Francesca Albi*
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.