A- A+
PugliaItalia
Scuola, la nuova ordinanza di Emiliano e la reazione delle opposizioni

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha emanato l’ordinanza num. 102 “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da covid19”.

michele emiliano  (66)

L'ordinanza dispone: "Con decorrenza dal 7 aprile e sino al 30 aprile l’attività didattica delle scuole di ogni ordine e grado si svolge in applicazione dell’articolo 2 del decreto-legge 1 aprile 2021 n.44 (Disposizioni urgenti per le attività scolastiche e didattiche  delle scuole di ogni ordine e grado)".

"In applicazione della possibilità di deroga prevista nella seconda parte del comma 1 dell’articolo 2 del decreto-legge 1 aprile 2021 n.44, le istituzioni scolastiche della scuola primaria, della secondaria di primo grado, di secondo grado e CPIA devono garantire la didattica digitale integrata a tutti gli alunni le cui famiglie richiedano espressamente di adottarla, in luogo dell’attività in presenza. Tale scelta è esercitata una sola volta e per l’intero periodo di vigenza delle presenti disposizioni".

Covid8

"Eventuali successive istanze modificative della scelta già effettuata sono rimesse alla motivata valutazione del Dirigente scolastico. Ove il collegamento non possa essere garantito immediatamente, ogni singolo istituto, nell’ambito della propria autonomia organizzativa, deve ricercare ogni altra modalità utile a consentire comunque l’attivazione della didattica digitale integrata, agli studenti le cui famiglie ne facciano richiesta". 

FdI Puglia1

Veemente la reazione da parte delle opposizioni in Regione: “L’ultima ordinanza sulla Scuola del presidente Emiliano - scrivono in una nota diffusa i consiglieri di Fratelli d'Italia - non concede solo la facoltà o meno di mandare i bambini e ragazzi in presenza fino alla prima media (nelle zone Rosse), ma fa peggio di tutte le altre volte, perché non solo scarica sui genitori la scelta (e alcuni non sono neppure nelle condizioni di poterlo fare), ma perché divide le famiglie pugliesi fra quelle che desiderano tutelare la salute loro e dei loro bambini, scegliendo la DAD, e famiglie pugliesi sciagurate che, invece, non voglio tutelare la salute e quindi mandano i figli in presenza. Interpretazione di chi sta all’opposizione? Assolutamente no. Queste sono le parole testuali: ‘Ho emanato l’ordinanza che consente alle famiglie pugliesi che lo desiderano di tutelare la loro salute attraverso la libera richiesta di didattica digitale integrata.

scuola6

“Quindi mercoledì prossimo mentre in tutte le altre Regioni Rosse aprono la scuola in presenza per le scuole dell’infanzia, elementari e prima media - denunciano da FDI -  in Puglia Emiliano divide le famiglie pugliesi fra sagge e sciagurate per nascondere il fallimento della sua gestione a 360 gradi del mondo scuola, nonostante si sia vantato di essere la Regione che più ha vaccinato i docenti e gli operatori scolastici. E a cosa è servito, se poi invita le famiglie a far restare i propri figli a casa? Per altro, visto che in Puglia l’anno scolastico di fatto non è mai iniziato, doveva essere una Regione in Giallo, a conferma che, come dimostrano studi autorevoli, se le lezioni sono svolte in ‘SICUREZZA’ non è certo la scuola a essere focolaio di contagi.

“E allora la verità è che esistono Regioni che sono in grado di tutelare la salute dei cittadini e Regioni come la Puglia che non sono in grado di farlo e per questo da tempo, come Fratelli d’Italia, chiediamo il commissariamento della gestione covid in Puglia".

(gelormini@gmail.com)

Commenti
    Tags:
    scuola ordinanzamichele emilianoopposizioni reazionefratelli d'italiavergognoso regione puglia governo
    Loading...
    Loading...
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Covid, ormai è chiaro: condannati agli arresti domiciliari permanenti
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Superlega, Vittorio Feltri contro Andrea Agnelli
    Salvini avverte Draghi: "Non voto cose che non mi convincono..."
    i più visti

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.