A- A+
PugliaItalia
TAP , Snam Spa col 20% entra nell'azionariato

Baar, Svizzera - TAP annuncia che Snam S.p.A. (Snam) a breve entrerà nell’azionariato di TAP, acquisendo una quota del 20% da Statoil. La notizia fa seguito all’annuncio dato da Statoil, che ha deciso di vendere le proprie azioni in TAP, disinvestendo la quota del 20% che aveva nel progetto.

 

Statoil e Snam hanno concordato che il cambio nell’azionariato sia subordinato al rispetto di alcune condizioni. L’operazione dovrebbe concludersi entro la fine del 2015. Al termine di questo rinnovo dell’azionariato, i partner del progetto saranno BP (20%), SOCAR (20%), Snam S.p.A. (20%), Fluxys (19%), Enagás (16%) e Axpo (5%). 

Ian Bradshaw, Managing Director di TAP, ha commentato: "Sono molto lieto che Snam S.p.A. entri a far parte del progetto TAP.  La joint venture di TAP è da sempre aperta all’ingresso di nuovi partner strategici e accolgo con piacere Snam S.p.A. nell’azionariato. Questo contribuirà ad arricchire il nostro modello di joint venture che si è già dimostrato vincente e che mette insieme produttori, operatori midstream e buyers per sviluppare un importante progetto. Avere Snam con noi contribuirà a migliorare la posizione strategica di TAP come progetto per l’Europa, che trasporterà una nuova risorsa di gas nei mercati energetici del vecchio Continente".

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
tapsnamazionariatopuglia
i blog di affari
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
Tosare il cane d’estate: una pratica inutile e dannosa
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.