A- A+
PugliaItalia
Trifone Gargano: Dante, Sabrina e il fantasy contemporaneo

Anche Affaritaliani.it - Puglia ha deciso di celebrare i 700anni dalla morte di Dante Alighieri, dedicando ogni week-end questo spazio per la pubblicazione di lavori ad opera di dantisti pugliesi o di autori, i cui articoli sono ispirati all’influenza del Somma Poeta sulla realtà pugliese in particolare o quella italiana in generale.

Dopo l'esordio in accoppiata con Mina, Trifone Gargano (Pugliese, Docente Didattica Lingua Italiane e Informatica per la Letteratura, nonché dantista e divulgatore letterario) accende i riflettori su Netflix e la fiction si successo con Sabrina. (ag)

Trifone Gargano3

di Trifone Gargano

Da anni ricerco, studio e comunico le ri-scritture multi-codali pop della Divina Commedia, dal cinema, ai fumetti, dalle canzoni, ai graphic novel, dai brand alimentari, agli spot pubblicitari, ecc.

Oggi, è il caso di una serie Netflix statunitense, Le terrificanti avventure di Sabrina, andata in onda dal 2018 al 2020, che presenta diversi punti di contatto con il meraviglioso dantesco, in tanti suoi episodi, in molti caratteri dei personaggi, e in determinate rappresentazioni dell’aldilà. In particolare, l’episodio secondo della terza serie di Sabrina mostra link diretti (esibiti e dichiarati), con l’Inferno di Dante Alighieri, sia come mondo ultraterreno, che come poema letterario.

Sabrina fumetto 01

Son pure presenti, nella sceneggiatura, riprese lessicali, come il celeberrimo verso "Lasciate ogne speranza, voi ch’intrate" (If III, 9), pronunciato proprio Sabrina, nel momento in cui, in compagnia dei suoi tre fidi amici, varca il portale che la condurrà all’Inferno (e si noti il numero 3 degli amici che la accompagnano nel viaggio-missione ultraterrena, esattamente come le 3 guide dantesche dell’aldilà, due maschi e una donna: proprio come Virgilio, Bernardo, e Beatrice). Ma anche alcuni calchi metrico-lessicali (come l’anafora, sempre pronunciata da Sabrina, «Attraverso me ...», che rinvia all’anafora dantesca «Per me...»).

Dunque, si tratta di una serie Netflix, ispirata alle avventure della protagonista di un omonimo fumetto, di genere fantasy e thriller. Sabrina Spellman, infatti, personaggio di fantasia, all’apparenza, è una normalissima quindicenne, studentessa liceale, con amici normalissimi, e con una tranquilla relazione sentimentale con un tal Harvey Kinkle, suo coetaneo. In realtà, Sabrina è per metà strega, e per metà mortale.

Sabrina Inf film porta

Il giorno del suo sedicesimo compleanno, infatti, seguendo un rituale ben preciso, dovrà giurare fedeltà a Satana, il Signore Oscuro, e dovrà segnare il suo nome nel Libro della bestia. Così facendo, diventerà strega a tutti gli effetti, e potrà approfondire gli studi e l’apprendistato delle arti occulte. Sabrina, comunque, si troverà, ben presto, suo malgrado, a scegliere tra il potere, che la sua condizione di strega le prospetta, e la libertà, che la sua seconda natura, quella umana, reclama. Durante il rituale occulto, Sabrina si rifiuterà di scrivere il suo nome nel Libro della bestia, e, di conseguenza, le sue vicende cominceranno a prendere sviluppi complicati e imprevedibili.

Mary Wardwell è l’insegnante preferita di Sabrina (oltre che sua mentore), presso la Baxter Hight, che lei frequenta. La professoressa Mary, a un certo punto dello sviluppo narrativo, verrà posseduta dalla diavolessa Lilith, che ne assumerà le sembianze, mutando il nome in Madam Satan. Attraverso questa professoressa, in realtà, quando è già posseduta da Lilith, nella terza serie di Sabrina (episodio II), si realizza l’aggancio con la Divina Commedia. La professoressa Mary, infatti, alias Lilith, in classe, rivolgendosi direttamente a Sabrina, informa i suoi studenti che negli ultimi mesi si è incuriosita e appassionata allo studio di Dante Alighieri, e, in modo particolare, del suo poema, la Divina Commedia, consigliandone, quindi, a tutti gli studenti, la lettura, presentandolo come opera fortemente terapeutica.

La scrittura contiene molte contaminazioni letterarie (e pop). Il portale per l’aldilà infernale, per esempio, viene aperto a Sabrina (e ai suoi 3 fidi compagni di viaggio) da Dorian Gray (il noto personaggio nato dalla penna e dalla fantasia dello scrittore inglese Oscar Wilde), che pone a Sabrina una precisa richiesta come condizione per disporre del portale, in andata, e, soprattutto, in ritorno dall’Inferno, e cioè che Sabrina, dall’Inferno, porti per lui il "fiore del male", quello che ha ispirato Charles Baudelaire – precisa Dorian stesso – e che cresce all’Inferno, con il potere di curare l’anima di chi lo possiede. Il fiore del male attira i viandanti per il suo particolare e straziante canto di dolore.

Sabrina Inf film 01

Quando Sabrina e i suoi 3 amici giungono all’Inferno, approdano su di una spiaggia, e vedono i dannati imprigionati in particolari gabbie palafitte, collocate lungo la riva del mare, in attesa che l’alta marea sopraggiunga e li anneghi:

I quattro, quindi, attraversano una intricata e oscura selva, che nel film vien detta «Foresta del Tormento»: Sabrina e i suoi amici sono costretti ad attraversare questa selva-foresta, per raggiungere Pandemonium, il luogo dove si trova il trono di Madam Satan.

E dove è incatenato, e quasi privo di volontà, il giovane Harvey, l’amato di Sabrina, ai piedi di Madam Satan, alias Lilith (con le sembianze gradevoli e ingannevoli della professoressa Mary Wardwell). Harvey è inconsapevole prigione di Lucifero, chiuso nel suo corpo, per via di un maleficio.

Altri dannati sono crocifissi, nella desolata landa tra la selva-foresta e Pandemonium, e vengono tormentati dai corvi, e da altri rapaci (alla maniera delle feroci Arpie della selva dei suicidi di dantesca memoria):

             Quivi le brutte Arpie lor nidi fanno (If XIII, 10) 

Sabrina Inf film selva

Una strada di sangue conduce Sabrina e i suoi amici dalla spiaggia verso Pandemonium, che ricorda, proprio per il dettaglio del sangue, il Flegetonte dell’Inferno dantesco, il fiume di sangue del settimo cerchio, quello dei violenti, ribollente e di colore rosso sanguigno:

fuor de la selva un picciol fiumicello,

lo cui rossore ancor mi raccapriccia (If XIV, 77-8)

Lo stesso fiume di sangue che, già nel secondo girone di questo settimo cerchio, girava intorno alla selva dei suicidi, con le orrende Arpie.

Lamenti, urla, tomenti, pianti e strida caratterizzano questo Inferno pop contemporaneo, alla stessa maniera dell’Inferno dantesco: 

Sabrina Inf film Satan

Quivi sospiri, pianti e alti guai

Risonavan per l’aere sanza stelle

[...]

Diverse lingue, orribili favelle,

parole di dolore, accenti d’ira,

voci alte e fioche, e suon di man con elle

facevano tumulto, il qual s’aggira

sempre in quell’aura sanza tempo tinta   (If III, 22-3 e 259)

Nell’episodio dell’incontro tra Sabrina e un (ex) insegnate (e preside della scuola), si ravvisa la citazione dell’incontro, avvenuto all’Inferno, tra Dante e il suo (ex) maestro, Brunetto Latini, nel terzo girone del settimo cerchio:  

Sabrina compleanno

            la cara e buona imagine paterna

            di voi quando nel mondo ad ora ad ora

            m’insegnavate come l’uom s’etterna    (If XV, 83-5)

Così pure, la rossa porta che i viandanti oltrepassano, per accedere alla zona più profonda di questo Inferno contemporaneo, rinvia alle rossa mura della città di Dite, che Dante (e Virgilio) devono oltrepassare, in prossimità delle quali dovranno affrontare l’opposizione dei diavoli, che si oppongono all’apertura della porta: 

             Ed ei mi disse: «Il foco etterno

             ch’entro l’affoca le dimostra rosse, 

             come tu vedi in questo basso inferno»   (If VIII, 71-3)

I cerchi infernali sono ugualmente 9, anche qui, con l’intenzione, da parte di un principe ribelle dell’Inferno, che aspira a spodestare Lucifero, di portarli a 10, inglobando in essi pure la Terra, e, quindi, sottomettendo all’Inferno gli umani. 

Trifone GARGANO Aracne

QR Sabrina episodi

Il fumetto, del 2014, di proprietà della Archie Comics, pubblicato in Italia dalle Edizioni BD, con atmosfere horror, ha avuto come sceneggiatore Roberto Aguirre-Sacasa, con la collaborazione di Robert Hack, in forma di ri-scrittura (reboot) di Sabrina vita da strega, di Nell Scovell. Sabrina Spellman, metà strega e metà mortale, trascorre il suo tempo, tra lo studio al liceo, in compagnia del suo ragazzo, e lo studio della magia, coadiuvata, in questo, dalle zie Hilda e Zelda, e dal gatto parlante Salem.

Per chi volesse vedere gli episodi della serie di Sabrina, ecco il QRcode:

Ringrazio i miei giovani amici Beatrice Piscazzi, Claudia Bruno e Loris Scarcella, per la preziosa collaborazione.

 

Commenti
    Tags:
    trifone garganodante sabrina fantasy contemporaneo avventure
    Loading...
    Loading...
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Covid. FormaSicuro: tra salute, sicurezza e rispetto dei vincoli normativi
    Ascolti tv, share stellare: record stagionale per Pomeriggio5
    Rudy Cifarelli
    Vicini e "no mask", a Sanremo si può: ecco il distanziamento élite-miserabili
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    i più visti

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.