A- A+
PugliaItalia
Xylella, Fitto: "Pessime notizie da Bruxelles per la nostra agricoltura"

“Secondo alcune indiscrezioni,  il Comitato Fitosanitario Permanente riunito il 22 e 23 ottobre,  a Bruxelle, avrebbe vagliando l'ipotesi  di blocco alla movimentazione e alla commercializzazione, dalla Puglia, di tutte le piante nella lista a rischio Xylella e la possibile commercializzazione della vite solo dopo il trattamento con "acqua calda", riferisce in una nota Raffaele Fitto leader dei Conservatori e Riformisti.

raffaele fitto ape
 

"Oltre il danno, la beffa - lamenta - speravamo che questa riunione potesse sbloccare la commercializzazione della vite (senza trattamento ad acqua calda), invece, viene addirittura ampliato il blocco. Se questa ipotesi venisse confermata, il settore vivaistico pugliese sarebbe definitivamente messo in ginocchio".

E poi aggiunge: "Purtroppo,  paghiamo gli enormi ritardi nella gestione dell'emergenza da parte del Governo e della Regione Puglia. Abbiamo perso a causa di questa mala-gestione la credibilità agli occhi della Commissione europea. Per questo motivo probabilmente sarà anche avviata una procedura di infrazione contro lo Stato italiano. Spero che il Governo, almeno in questo caso, faccia di tutto per evitare che tale blocco venga approvato all'interno del Comitato Fitosanitario”.

 

Tags:
fittoxylellabruxellesembargoinfrazioneagricolra
Loading...
i blog di affari
Lotta contro il razzismo, l'ennesimo strumento di controllo del tecnocapitale
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Riminaldi incontra il Guercino e i giganti del Barocco
Gian Maria Mairo
PROGETTI PER CARCERI, GIUSTIZIA, VOLONTARIATO, CINEMA, DONATORI SANGUE
Boschiero Cinzia
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.