A- A+
Roma
Accampati nel portico di una basilica per mesi: provano a entrare alla Regione

Accampati da 6 mesi sotto il portico della Chiesa dei Santi Apostoli, hanno tentato di entrare in uno dei palazzi della Regione.

 

Le famiglie sgomberate la scorsa estate da un palazzo di via Quintavalle a Cinecittà si sono ribellate alla situazione in cui si trovavano da mesi. Nel primo pomeriggio di giovedì hanno provato ad occupare un palazzo in via Ventura, zona Pineta Sacchetti, che la Regione ha messo a disposizione del Comune da 2 mesi per accoglierle, ma sono state bloccate.

"Perché il M5S Roma impedisce alle famiglie sgomberate a Cinecittà e accampate da 6 mesi a S.S. Apostoli di entrare nello stabile della Regione in via Ventura? - scrivono su Twitter i Blocchi precari metropolitani - Perché è classista, odia i poveri e difende la legalità dei poteri forti".

Intanto le famiglie hanno montato le tende davanti allo stabile di via Ventura.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
santi apostolisgomberoregione lazioaccampatiromablocchi precari metropolitanialloggi



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Ddl Zan, e se un ragazzo dicesse di essere un coccodrillo?
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Ddl Zan affossato, la proposta liberticida coerente con il pensiero unico
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Perugia, un “Green Table” per la cultura ambientale del mondo
di Maurizio De Caro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.