A- A+
Roma
Addio al cinema Metropolitan: al suo posto aprirà un negozio di vestiti

Era inutilizzato dal 2010 e ora al suo posto aprirà un punto vendita di una grande catena di vestiti. Addio al Cinema Metropolitan, il multisala di via del Corso.

 

Il degrado in cui era finito aveva scatenato un polverone sulle pagine romane dei giornali, ma ora il Metropolitan verrà restaurato e riutilizzato. Inoltre una sala da 100 posti circa riaprirà i battenti per il pubblico del centro storico di Roma.
L’edificio, che ha accompagnato più di un secolo di storia della città, era stato lasciato allo sbando e alla mercé dei senzatetto: costruito nel 1909 come grande magazzino, nel 1911 era diventato il Cinema Teatro Americano per cambiare nome in Metropolitan dopo la ristrutturazione del 1948, nel dopoguerra. Inizialmente il cinema era costituito da un’unica sala da 1.600 posti comprendente una platea e due gallerie, ma dopo essere stato completamente demolito nel 2000, era stato trasformato in un multisala da 4 sale.
Sebbene la struttura che aprirà i battenti al negozio di vestiti non sia più la sala storica del Cinema Teatro Americano, c'è chi si oppone alla sua trasformazione.
Italia Nostra Roma ha commentato la notizia con una nota stampa: “Il Metropolitan, all’inizio del Tridente su Via del Corso, si trasformerà in un punto vendita di Benetton. Solo una saletta da 90 posti rimarrà come un simulacro, anzi, un contentino per tacitare le coscienze. La delibera dell’allora sindaco Rutelli sulle sale cinematografiche era chiara ed ineccepibile, Veltroni diede un contributo consistente alla tutela dei cinematografi. Italia Nostra Roma si chiede perché con due delibere ineccepibili da applicare, ci si inventa soluzioni inaccettabili che vanno solo nella direzioni di congestionare il centro storico con funzioni commerciali ERRATAMENTE attrattive per l’equilibrio, ormai precario, del Tridente e non solo. Fuori i cinema, dentro 1500 mq di vestiti che ballano…”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cinema metropolitanmetropolitancinema teatro americanovia del corsonegoziochiusurasalamultisalaproiezionefilmitalia nostra romatridenteguerra



Casapound sfida la Polizia e il Pd: “Manganellate e lacrimogeni senza motivo”

Casapound sfida la Polizia e il Pd: “Manganellate e lacrimogeni senza motivo”

i più visti
i blog di affari
Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Il 25° brano dei Jalisse presentato al Festival di Sanremo 2022
CasaebottegaJalisse
Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
di Avv. Francesca Albi*


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.