A- A+
Roma

Circa 220 milioni di euro per attuare la rivoluzione del "Lazio Digitale", promessa da Zingaretti fin dalla campagna elettorale: l'agenda traduce con una pianificazione operativa gli obiettivi enunciati nel programma di governo e definisce una governance dell'ITC.
Cinque le "aree di intervento" definite dall'Agenda Digitale: Infrastrutture digitali e di rete (banda ultralarga; Data Center unico regionale; wi-fi); Amministrazione digitale, aperta e intelligente (open data, dematerializzazione atti, informatizzazione per rilascio pareri obbligatori); Sanità digitale (fascicolo sanitario elettronico, sistema informativo ospedaliero, referti aziende ospedaliere, ricetta digitale); Comunità intelligenti (digitalizzazione dei SUAP, programma “Startup Lazio!”, network Porta Futuro, risparmio energetico); Cittadinanza e competenze digitali (formazione sulle competenze digitali e i diritti digitali, misure formative per le imprese innovative e le start-up digitali e creative, misure formative per le Amministrazioni, misure per l’innovazione nelle scuole).
L'Agenda digitale "é fatta di cose molto concrete: la fattura elettronica per avere maggiore trasparenza, velocità e tracciabilità. E' la ricetta elettronica, che c'é già in alcune province e presto arriverà a Roma. E' la possibilità di avere sul cellulare informazioni e servizi, sapere in quale pronto soccorso c'é meno fila. Sarà avere in tutti i comuni del Lazio la banda ultra-larga. Cose che prima non c'erano e stiamo iniziando a costruirle e a realizzarle grazie a questo piano" ha spiegato il governatore Zingaretti.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
zingarettibanda largaadslagenda digitaleitc



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Trieste, repressa la protesta pacifica: l'immagine del golpe globale
Attenzione: Fisco sospeso solo a metà
LIBRI/ Il Grand Tour di Stefano Veraldi, dermatologo vagabondo
Di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.