A- A+
Roma
Amatrice riparte col Microcredito: accordo Pirozzi-Baccini per i fondi

Amatrice non molla e raddoppia verso la ricostruzione dell'economia. Accordo firmato tra il sindaco Sergio Pirozzi e il presidente dell'Entra Nazionale per il microcredito, Mario Baccini, per l'apertura di uno sportello dedicato al finanziamento delle attività del Comune e del territorio.

 


Sabato 28 aprile è una delle date che segneranno il calendario del comune terremotato con l'inaugurazione dello sportello informativo dell'Ente Nazionale. Lo sportello nasce dalla collaborazione tra l'Ente Nazionale per il Microcredito e il Comune di Amatrice, nell'alveo degli accordi siglati con i sindaci del cratere sismico.

Per Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice: "Questo è un altro importante passo verso la ripresa e lo sviluppo, e ringrazio quindi a nome della mia Comunità, l'Ente Nazionale per il Microcredito e il consigliere Luca Poli che, su mandato dell'Amministrazione, ha seguito questo progetto".
Il consigliere comunale Luca Poli ha aggiunto: "Ho seguito fin dall'inizio quest'operazione e mi fa piacere sia stata recepita con entusiasmo dall'amministrazione comunale e il fatto che sia andata a compimento, è un bene, si tratta infatti di un'opportunità molto valida per i cittadini".

Il presidente Enm,Mario Baccini
"Il microcredito come strumento di inclusione sociale e di recupero dell'impresa nell'area terremotata e' una delle soluzioni proposte dall'economia sociale e di mercato che l'Ente Nazionale per il Microcredito sostiene a vantaggio della ripresa economica e della riparametrazione del PIL secondo le regole del benessere sociale", ha sottolineato il presidente dell'Ente Nazionale per il Microcredito, Mario Baccini, che ha spiegato "attraverso la dignità del lavoro e la forza di volontà già dimostrata dai cittadini di Amatrice, il microcredito non potrà che essere un volano per la ripresa e lo sviluppo, testimoniando ancora una volta che il sostegno della mano pubblica, in questo caso dell'ENM e del Comune, può e deve intervenire a vantaggio dei cittadini per creare le condizioni necessarie alla imprenditorialità. Dalla fase di emergenza bisogna passare alla fase di ricostruzione e noi con il microcredito possiamo offrire una chance vincente a tutti coloro che hanno una buona idea, aiutandoli a realizzarla e voglio aggiungere che, nelle more degli accordi sottoscritti, L'ENM si adopererà affinché che le attuali misure oggi disponibili e gestite dall'Ente stesso (ex.Legge 214/2011 art. 39 comma 7 bis), che prevedono finanziamenti non garantiti da garanzie reali e ad un tasso di mercato, possano essere disponibili ad un tasso fortemente agevolato per gli operatori economici residenti nel comune. Verrà dunque creato, a cura dell'Ente, un fondo di garanzia che potrà essere alimentato da fondi pubblici e donazioni private".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
amatriceterremotomicrocreditoenmmario baccinisergio pirozzi



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Il New York Times minimizza l'omicidio del ricercatore italiano Davide Giri
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Italia 2^ in UE per abbandono universitario
Massimo De Donno
Super Green Pass, boom di disdette: la distruzione di economia e lavoro
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.