A- A+
Roma
Appello dei massoni del Mediterraneo: “Stop alle guerra, torni il dialogo”

Stop a guerra, riaprire dialogo, pace e rispetto dei diritti umano. Da Roma parte l'appello dell’Unione Massonica del Mediterraneo.

 

Nell’incontro annuale dell’Unione Massonica del Mediterraneo, l’organizzazione che riunisce le Obbedienze massoniche liberali dei paesi che si affacciano sul Mare Mediterraneo – Turchia, Libano, Portogallo, Italia, Francia, Spagna, Belgio, Grecia, Marocco, Slovenia, Croazia - in corso a Roma, le Comunioni rappresentanti i paesi all’unanimità hanno invocato l’immediata cessazione di ogni atto di guerra, la costruzione di un clima di pace, nonché il rispetto dei diritti umani dei valori fondanti e costituenti dei principi della Libera Muratoria: libertà, uguaglianza e fratellanza. L’Unione Massonica del Mediterraneo, in occasione del suo XVIII incontro, si è riunita a Roma dal 12 al 14 aprile 2018 per una tre giorni di lavori che si sono svolti presso la sede nazionale della Gran Loggia d’Italia degli A.L.A.M., Obbedienza massonica di Piazza del Gesù Palazzo Vitelleschi.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
appellomassonimediterraneoguerrapacedialogoroma



Covid Roma: crescono i ricoverati ma la curva dei positivi continua a calare

Covid Roma: crescono i ricoverati ma la curva dei positivi continua a calare

i più visti
i blog di affari
Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Il 25° brano dei Jalisse presentato al Festival di Sanremo 2022
CasaebottegaJalisse
Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
di Avv. Francesca Albi*


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.