A- A+
Roma

di Alberto Berlini

Le centraline che misurano la quantità di inquinanti che ogni giorno i romani respirano sono ampiamente oltre il livello di guardia. A preoccupare sono le polveri sottili che in alcune aree della città sono schizzate a 63 microgrammi per metro cubo, un valore 13 unità superiore al massimo consentito. Ma a suonare sono anche gli allarmi delle centraline sulla Prenestina, Corso Francia, Villa Ada, Tiburtina e Cipro.
Le rilevazioni si fanno più allarmanti se incrociate con il bollettino giornaliero redatto dall'Arpa Lazio. Le previsioni dell'agenzia regionale che monitora la qualità dell'aria infatti parlano di una situazione destinata a peggiorare nel corso della settimana.
Temperature più calde della media stagionali e assenza di precipitazioni, una situazione che rimarra stabile complice un'anticiclone da record che porterà caldo e siccità come nel mese di novembre. Una previsione meteorologica che fa rivivere così l'ipotesi di un blocco totale del traffico, o quantomeno di un regime duraturo di targhe alterne come già nel mese appena trascorso.
Il clima sarà fresco soltanto nelle ore serali e notturne quando si potranno verificare casi di nebbie persistenti che, cosa fino ad anni fa rarissima, affliggeranno ampie zone di Roma. Le temperature si impenneranno al suolo fino a sfiorere i 20°C mentre l’ipotesi di una nuova irruzione fredda nel primo weekend di dicembre è stata completamente ritrattata dagli ultimi aggiornamenti dei modelli, che prolungano l’anticiclone a lungo per tutta la prima decade del mese. Inevitabili le pesanti conseguenze provocate dai contrasti termici nel momento in cui a quest’ennesima grande anomalia calda seguirà l’arrivo di nuovi spifferi freddi che provocheranno nuovi fenomeni meteo estremi.

Tags:
aria tossicapm10anticiclonepolveri sottilitarghe alterneblocco del traffico
Loading...



Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Omicidio Vannini: 14 anni ad Antonio Ciontoli, 9 alla famiglia. La sentenza

Omicidio Vannini: 14 anni ad Antonio Ciontoli, 9 alla famiglia. La sentenza

i più visti
i blog di affari
Ennesimo inciampo di Johnson specchio della crisi del Regno Unito
Ernesto Vergani
UK-Italia: il legame resiste all’impatto del Covid
Bepi Pezzulli
"Parterre de rois" per la presentazione del libro di Giampaolo Berni Ferretti

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.