A- A+
Roma
Aspi, cantieri e controlli: l'ok del procuratore capo di Genova Cozzi
(fonte Lapresse)

Autostrade per l'Italia, la svolta c'è stata ed è andata di pari passo con il nuovo sistema di controlli messo in campo dal ministero per le Infrastrutture. A sancire il nuovo rapporto con Aspi è il Procuratore Capo di Genova, Francesco Cozzi, che dà una chiave di lettura diversa dei disagi sul sistema autostradale ligure.

Spiega Cozzi in due interviste, la prima a Repubblica, l'altra a Canale 21, la tv locale della Liguria: “È innegabile che con il nuovo assetto di Autostrade siano stati fatti interventi più radicali, e che al contempo il Ministero delle Infrastrutture stia facendo il proprio dovere di controllore con rigore. La sicurezza viene sempre prima di tutto, magari avessimo avuto questi disagi nei mesi precedenti al crollo del Morandi”.

Il procuratore capo di Genova Cozzi nei giorni del secondo anniversario della tragedia del Polcevera ha commentato in un colloquio con Repubblica i tre filoni di indagine che gli inquirenti stanno approfondendo sullo stato di conservazione e sui controlli dei viadotti, delle gallerie e delle barriere anti-rumore.

Quindi Cozzi prosegue: “Da quando è crollato il ponte Morandi - aveva dichiarato il Procuratore - purtroppo sono continuati atteggiamenti di sciatteria fino a quando non c’è stata la nuova gestione di Autostrade per l’Italia che ha capito che non si poteva più fare finta di niente”.

Le parole di Cozzi si riferiscono evidentemente all’estromissione della società Spea dalle attività di sorveglianza della rete autostradale, deliberato dal Cda di Aspi alla fine del 2019, per affidare i controlli a un pool di società indipendenti di ingegneria di livello internazionale, capitanate dalla multinazionale francese Bureau Veritas. Aspi ha inoltre annunciato un piano straordinario di manutenzione e investimenti di 7,5 miliardi di euro per ammodernare la rete autostradale entro i prossimi 3 anni.

Commenti
    Tags:
    aspiautostrade per l'italiaprocuratore capo genovafrancesco cozziponte morandicantieri aspicantiericontrolli



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Disseso verso il nuovo capitalismo terapeutico e dalle tendenze
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Covid, la vita pubblica in mano ai medici
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Draghi auspica stabilità. E lancia il patto sociale per la crescita duratura


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.