A- A+
Roma
Assunzioni in cambio di carte false: ecco chi sono i cinque arrestati. I nomi

Assunzioni in cambio di carte false per ampliare una residenza assistenziale per anziani: ad essere raggiunti da un provvedimento cautelare, firmato dal gip del tribunale di Roma su richiesta della Procura sono stati un funzionario amministrativo, uno di Polizia locale, un imprenditore e due esponenti del Pd romano.

Agli arresti domiciliari per il reato di corruzione sono finiti l'ex capogruppo Pd del Municipio V, Alfredo Fabbroni; il componente della Direzione Roma sempre del Pd, Antonio Fabbroni; e poi il funzionario della Polizia Locale di Roma Capitale, Marco Ianni; e il responsabile dell'ispettorato edilizio del Municipio V, Italo Merli. Ai domiciliari anche Fabio Gera, l'imprenditore che era interessato all'esito della procedura amministrativa per la ristrutturazione dei locali della clinica Mendicini, in via degli Olmi, allo scopo di aumentarne i posti letti.

Stando all'ordinanza cautelare del gip Paola Della Monica, "va considerato che l’accordo corruttivo riguarda l’ampliamento di una clinica e, dunque, un progetto che presenta anche una particolare rilevanza economica, fatto questo che contribuisce a connotare di gravità il fatto, perché, in ultima, analisi, viene attinto un settore, quale quello della sanità, particolarmente sensibile e di interesse per la collettività".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    vigili urbanivigile urbano arrestatofunzionario comune romafunzionario municipio romaampliamento rsaregione lazioroma capitaleprocura romapdmunicipio valfredo fabbroniantonio fabbroni



    Casapound sfida la Polizia e il Pd: “Manganellate e lacrimogeni senza motivo”

    Casapound sfida la Polizia e il Pd: “Manganellate e lacrimogeni senza motivo”

    i più visti
    i blog di affari
    Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
    L'OPINIONE di Ernesto Vergani
    Il 25° brano dei Jalisse presentato al Festival di Sanremo 2022
    CasaebottegaJalisse
    Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
    di Avv. Francesca Albi*


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.