A- A+
Roma
Atti osceni e molestie alla lavagna con 3 studentesse: professore condannato
Molestie sulle alunne

E’ stato condannato a due anni il professore di un istituto superiore del quadrante sud della Capitale, finito a processo con le accuse di violenza sessuale e atti osceni nei confronti di tre studentesse. L’accusa della Procura di Roma  aveva sollecitato una condanna a sei anni e nove mesi.

Per il Pm il professore, docente di supporto, nel febbraio 2019 ''avrebbe cinto i fianchi'' di una studentessa all’epoca minorenne, mentre era intenta a realizzare un disegno alla lavagna, spingendo il proprio corpo contro quello della ragazza, ‘’tenendole la mano con la scusa di aiutarla a fare il disegno’’.

I fatti

Inoltre nello stesso mese durante una supplenza avrebbe chiamato un’altra studentessa, anche lei minorenne, vicino alla cattedra accarezzandole la schiena facendo ‘’interrompendo la condotta solo quando l’alunna – secondo l’atto d’accusa – veniva richiamata al posto con una scusa dai compagni di classe’’. Al professore inoltre viene contestato anche di aver compiuto atti osceni davanti a un’alunna. Le motivazioni della sentenza di condanna emessa questa mattina dai giudici della quinta sezione penale di Roma nei confronti dell’uomo, difeso dall’avvocato Chiara Porta Crozon, arriveranno tra 90 giorni.







Parchi e agricoltura, insieme si può: il libro di Gubbiotti smentisce l'impossibile coesistenza

Parchi e agricoltura, insieme si può: il libro di Gubbiotti smentisce l'impossibile coesistenza


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.