A- A+
Roma
Bambino Gesù, da Londra per il trapianto: buone le condizioni del piccolo Alex

In volo da Londra a Roma per un'operazione disperata. Corsa disperata all'ospedale Bambino Gesù per salvare il piccolo Alex, con i medici che assicurano: "Le condizioni generali sono buone".

 

Il trattamento farmacologico in corso, avviato al Great Ormond Street Hospital dove il piccolo era in cura, starebbe infatti contribuendo bene al contenimento della malattia e, annunciano dal Bambino Gesà, "verrà proseguito presso il nostro Centro fino all’avvio della procedura trapiantologica". Il piccolo saràsottoposto a una serie di esami ematochimici (principalmente indagini microbiologiche) e strumentali, necessari prima di procedere con il trapianto.

Non avendo avuto successo la ricerca di un donatore totalmente compatibile, il bimbo di 18 mesi verrà sottoposto a un'innovativa tecnica di trapianto di midollo da genitore con manipolazione delle cellule staminali.
 

Ovviamente, l’insieme delle procedure di screening e la somministrazione delle terapie preparatorie richiedono dei tempi tecnici. "Il trapianto di cellule staminali emopoietiche da genitore - annuncino dal Bambino Gesù - verrà effettuato verosimilmente intorno alla metà di dicembre 2018".

 

"Come in tutti i casi di trapianto, anche il trattamento della linfoistiocitosi emofagocitica (HLH) presenta dei rischi - si legge nella nota dell'ospedale - Più nel dettaglio, si tratta di rischi di tipo infettivo (nella fase preparatoria le difese immunitarie del paziente vengono sostanzialmente azzerate per poi recuperare lentamente dopo l’attecchimento del trapianto); tossico (legato alla terapia di preparazione al trapianto) e immunologico".

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    bambino gesùospedaleoperazionetrapianoalexlondraroma



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Green pass, arriva il 15 ottobre: l'Italia dice addio alla propria libertà
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Pancani: “Draghi al Quirinale? Una garanzia per l’Europa”
    Cgil comica, difende il lavoro ma accetta l'infame tessera verde
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.